rotate-mobile
Cronaca Manfredonia

Incendio al porto commerciale di Manfredonia: intervento di guardia costiera e vigili del fuoco

Sono in corso ulteriori verifiche attraverso l’ausilio dell’impianto di videosorveglianza installato in ambito portuale, per individuare i responsabili.

Questa mattina la guardia costiera e i vigili del fuoco sono intervenuti in seguito alla segnalazione giunta alla sala operativa della capitaneria di porto circa un principio di incendio all’interno del porto commerciale di Manfredonia. In attesa dell’arrivo degli operatori del 115, nel frattempo i militari hanno perimetrato l’area interessata e avviato una prima valutazione del caso. L’intervento altrettanto tempestivo dei vigili del fuoco ha permesso di estinguere il principio d’incendio e di scongiurare qualsivoglia pericolo per la pubblica incolumità e per le infrastrutture portuali. Sono in corso ulteriori verifiche attraverso l’ausilio dell’impianto di videosorveglianza installato in ambito portuale, per individuare i responsabili.

“L’attività odierna può considerarsi un ottimo “banco di prova” per testare le sinergie tra i diversi enti preposti e mettere in atto le procedure previste per tali incidenti e che sono periodicamente simulate nel corso delle esercitazioni svolte in ambito portuale. L’intervento di questa mattina segue l’esercitazione antinquinamento svolta quest’anno all’interno del porto turistico ‘Marina del Gargano’, nel corso della quale era stato simulato uno sversamento in mare di un ingente quantitativo di idrocarburi con della fluoresceina, da parte di un’imbarcazione da diporto intenta nelle operazioni di rifornimento.

Una occasione per verificare le dotazioni previste per tali eventi oltre che la risposta operativa messa in campo dai diversi enti. In particolare il personale del porto turistico dove si è svolta l’esercitazione, una volta avuta contezza dell’ “incidente” e aver contattato la sala operativa della capitaneria di porto per l’avvio delle procedure previste dal piano locale antinquinamento, si erano prontamente adoperate per cercare di fronteggiare l’evento occorso.

Nel corso di quella operazione furono utilizzati 50 metri di panne galleggianti che hanno delimitato la “chiazza inquinante”. Successivamente, anche con la collaborazione del personale dipendente della società di rifornimento presente in porto, si è provveduto a recuperare, attraverso l’impiego di panni assorbenti, tutta la sostanza fuoriuscita. “L’esercitazione così come l’evento di questa mattina, hanno evidenziato un’ottima sinergia tra tutti gli attori protagonisti” sono le impressioni del comandante della capitaneria di porto, il capitano di fregata di Giuseppe Turiano, che poi ha ribadito come tali esercitazioni servono a verificare il livello di efficienza ed efficacia degli uomini, dei mezzi e in generale delle risorse disponibili in ambito locale nell’intraprendere tutte le misure significative per preservare l’ecosistema marino in situazioni emergenziali come quello dello sversamento di idrocarburi”.

guardia costiera manfredonia-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio al porto commerciale di Manfredonia: intervento di guardia costiera e vigili del fuoco

FoggiaToday è in caricamento