Cronaca Peschici / Località Vecchio Telegrafo

Peschici, non si arrestano le fiamme: altri 20 ettari distrutti

Due Canadair e due Fire Boss al lavoro insieme alle squadre da terra per tentare di domare l'incendio che fino ad ora ha bruciato oltre settanta ettari di bosco. Ormai certa l'origine dolosa

Proseguono senza sosta i lavori dei due Canadair e due Fire Boss impegnati nell'arduo compito di domare il vasto incendio divampato in località Vecchio Telegrafo tra Peschici e Vieste.

Le fiamme divampate ieri sera, che si sono alimentate nuovamente questa mattina nonostante il lavoro di bonifica, continuano a bruciare boschi; si stima che altri venti ettari siano andati in fumo, per un totale di oltre settanta ettari andati distrutti. Accanto ai velivoli, lavorano da terra i Vigili del fuoco, membri del corpo forestale insieme ai volontari della Puglia e dell'Emilia Romagna.

E' quasi accertata ormai la natura dolosa dell'incendio che, per fortuna, non sembra minacciare i villaggi turistici, pertanto sembra scongiurato il pericolo di un nuovo disastro come quello di cinque anni fa. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Peschici, non si arrestano le fiamme: altri 20 ettari distrutti

FoggiaToday è in caricamento