Cronaca

Incendio all'Oasi Lago Salso, amministratori preoccupati: "E' evidente il dolo, ma andiamo avanti"

Antonio Canu, presidente Cda: "Questo evento si inserisce, negativamente, nel percorso di rilancio, intrapreso dalla società, delle attività agricole, di conservazione, fruizione e valorizzazione naturalistica dell’Oasi Lago Salso"

I danni causati dall'incendio

Un grave incendio è divampato, nella notte del 14 febbraio, in una delle strutture dell’Oasi naturalistica Lago Salso, nel comune di Manfredonia. La reazione degli amministratori è stata di sorpresa e di seria preoccupazione, non solo per il grave danno subito ma, anche, per le possibili cause che lo hanno provocato.

"Non si tratta - precisa Antonio Canu, presidente Cda Società Oasi Lago Salso - di un edificio servito dalla corrente elettrica o con possibili altre fonti di combustione. Quindi l’elemento doloso è del tutto evidente. Questo evento si inserisce, negativamente, nel percorso di rilancio, intrapreso dalla società, delle attività agricole, di conservazione, fruizione e valorizzazione naturalistica dell’Oasi Lago Salso. Il Consiglio di Amministrazione  della Società Oasi Lago Salso è determinato ad andare avanti, continuando a lavorare intensamente per restituire alla comunità un’area dal valore inestimabile, e a collaborare con le autorità competenti per l’individuazione dei responsabili del gravissimo gesto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio all'Oasi Lago Salso, amministratori preoccupati: "E' evidente il dolo, ma andiamo avanti"

FoggiaToday è in caricamento