Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Monte Sant'Angelo

Clima di terrore a Monte Sant’Angelo, incendiata moto di un dirigente comunale

Antonio Di Iasio: "Solidarietà al capo settore". Sono cominciati i lavori per la videosorveglianza. Potenziata anche la presenza dei carabinieri con cinque unità in più sul territorio

Ancora un atto delinquenziale nel pomeriggio di ieri a Monte Sant'Angelo, dove nei pressi di Palazzo di Città ignori hanno dato fuoco alla moto di un capo settore del comune della cittadina garganica. L’episodio fa il paio con l’incendio delle due auto dell’ex assessore alla Legalità e padre dell’attuale delegato al ramo, Donato Taronna.

Soltanto alcuni giorni fa il sindaco aveva incontrato i vertici delle forze dell’ordine e strappato il provvedimento che ha istituito nella cittadina di San Michele Arcangelo e Patrimonio Unesco, altre cinque unità dei carabinieri per attività di servizio e di controllo

La situazione è diventata insostenibile e di grande disagio per la comunità, ma sono cominciati i lavori del progetto di videosorveglianza che doterà Monte di 38 telecamere. Dal primo cittadino la solidarietà al dirigente comunale: "Solidarietà al capo settore. Grazie alle forze dell'ordine per l'impegno che stanno mostrando e per la vicinanza alla nostra comunità. Speriamo, solo, che si possa presto mettere fine a questi atti vili e riprovevoli". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clima di terrore a Monte Sant’Angelo, incendiata moto di un dirigente comunale

FoggiaToday è in caricamento