Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

"Un vero atto criminale", incendiato il parco mezzi dell'azienda dei rifiuti. Tekra: "Pochi dubbi sulle cause" (servizio sospeso)

Le telecamere potrebbero aiutare a far luce sull'accaduto. La Tekra fa sapere che il servizio di raccolta rifiuti verrà sospeso oggi e domani. In corso gara per il nuovo appalto del servizio

 

Sono ore difficili a San Giovanni Rotondo per via del vasto incendio avvenuto in località Pozzo Cavo all'interno del deposito della Tekra, la società che gestisce il servizio di raccolta rifiuti, Sono ben 33 i mezzi dell'azienda distrutti dalle fiamme, appena due camion di media grandezza e tre ape car sono stati risparmiati dal rogo. L'area è stata posta sotto sequestro, indagano i carabinieri.

La Tekra srl considera l’accaduto come un "vero e proprio atto criminale" e aggiunge che "la contemporaneità dell’incendio di 33 mezzi lascia pochi dubbi rispetto alle cause dello stesso, che potranno essere accertate anche grazie alle telecamere di sorveglianza" precisa.

Nella città di San Pio è in corso la gara di aggiudicazione del nuovo appalto per la gestione del servizio di raccolta rifiuti: due sono le proposte che una commissione giudicatrice starebbe vagliando in questi giorni, tra queste c'è anche l'attuale Tekra.

L'azienda ringrazia l’Amministrazione Comunale di San Giovanni Rotondo, le forze dell’ordine ed i Vigili del Fuoco (sono intevenuti anche i volontari della protezione civile) "per il loro supporto e operato e confida nel lavoro degli organi di giustizia, con i quali c’è piena collaborazione, per far luce sulle responsabilità"

In merito allo svolgimento dei servizi presso il Comune di San Giovanni Rotondo, nonostante i danni subiti, l’azienda farà ogni sforzo per limitare i disagi per i cittadini: le attività di raccolta saranno sospese nella giornata di oggi e domani 31 luglio. Riprenderanno regolarmente giovedì 1 agosto. "Si confida nella comprensione e nella collaborazione dei cittadini"

Il sindaco Michele Crisetti ha chiesto di fare immediatamente chiarezza sull'accaduto. Nel frattempo il Prefetto Raffaele Grassi ha convocato il comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica per un esame della situazione di San Giovanni Rotondo proprio in merito a questi temi. La riunione si svolgerà presso il municipio venerdì 2 agosto alle 16.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento