rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca Manfredonia

A fuoco capanno nell'Oasi Lago Salso, la denuncia social di Rizzi: "Un attentato in stile mafioso"

Intorno alle 22.30, il rogo ha interessato un capanno in legno, recentemente svuotato e destinato ad accogliere i futuri visitatori del villaggio neolitico

Potrebbe essere di natura dolosa, l'incendio divampato nella tarda serata di ieri all'interno dell'Oasi Lago Salso, nel Manfredoniano. Intorno alle 22.30, il rogo ha interessato un capanno in legno, recentemente svuotato e destinato ad accogliere i futuri visitatori del villaggio neolitico.

Sul posto, una squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Manfredonia, che hanno spento le fiamme, bonificato e messi in sicurezza la zona. Poco dopo il fatto, la denuncia social di Vincenzo Rizzi, presidente del Centro Studi Naturalistici: "Attentato incendiario all'oasi Lago Salso: completamente un struttura in legno che doveva essere adibita a centro visita del villaggio neolitico. Un attentato in stile mafioso, se lo scopo era farci arrivare un avviso per zittirci, state sereni, noi non smetteremo di denunciare". Non è la prima volta che si registrano incendi all'interno dell'Oasi. Indagini in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A fuoco capanno nell'Oasi Lago Salso, la denuncia social di Rizzi: "Un attentato in stile mafioso"

FoggiaToday è in caricamento