rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca Immacolata / Via dell'Immacolata

I parenti della macelleria colpita dall'incendio all'Ansa: "In questa città non si può lavorare"

Incendiata macelleria 'Chiappinelli' di via Immacolata a Foggia. La polizia segue la pista di una donna che aveva tentato di acquistare della merce pagandola con una banconota falsa di 100 euro

"In questa città non si può lavorare", così uno dei parenti dei titolari della macelleria di via Immacolata, oggetto la notte scorsa di un attentato incendiario. Lo riporta l'Ansa, che ha raccolto anche la testimonianza di una delle dipendenti: "I miei titolari sono persone perbene che lavorano onestamente tutti i giorni. "Sono stato uno dei primi macellai a Foggia, faccio questo mestiere da 70 anni" ha rimarcato, sempre all'agenzia Ansa il padre dei titolari della macelleria colpita.

Gli investigatori stanno verificando se il danneggiamento sia correlato con un altro intervento effettuato presso la stessa macelleria qualche ora prima, quando gli agenti hanno fermato una donna italiana, di 29 anni, che aveva tentato di acquistare della merce pagandola con una banconota falsa di 100 euro. Secondo quanto riporta l'agenzia, però, i titolari escluderebbero un collegamento tra l'episodio della banconota da 100 euro falsa e l'incendio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I parenti della macelleria colpita dall'incendio all'Ansa: "In questa città non si può lavorare"

FoggiaToday è in caricamento