I parenti della macelleria colpita dall'incendio all'Ansa: "In questa città non si può lavorare"

Incendiata macelleria 'Chiappinelli' di via Immacolata a Foggia. La polizia segue la pista di una donna che aveva tentato di acquistare della merce pagandola con una banconota falsa di 100 euro

"In questa città non si può lavorare", così uno dei parenti dei titolari della macelleria di via Immacolata, oggetto la notte scorsa di un attentato incendiario. Lo riporta l'Ansa, che ha raccolto anche la testimonianza di una delle dipendenti: "I miei titolari sono persone perbene che lavorano onestamente tutti i giorni. "Sono stato uno dei primi macellai a Foggia, faccio questo mestiere da 70 anni" ha rimarcato, sempre all'agenzia Ansa il padre dei titolari della macelleria colpita.

Gli investigatori stanno verificando se il danneggiamento sia correlato con un altro intervento effettuato presso la stessa macelleria qualche ora prima, quando gli agenti hanno fermato una donna italiana, di 29 anni, che aveva tentato di acquistare della merce pagandola con una banconota falsa di 100 euro. Secondo quanto riporta l'agenzia, però, i titolari escluderebbero un collegamento tra l'episodio della banconota da 100 euro falsa e l'incendio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Il gruppo Amadori vende azienda del Foggiano per 30 milioni. I nuovi proprietari sono le 'Fattorie Garofalo' di Capua

  • Coronavirus in Capitanata: positivo intero nucleo familiare. Piazzolla: "Tracciata catena dei contatti. Situazione sotto controllo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento