Brucia il 'Gran Ghetto', paura tra i migranti: fiamme distruggono una trentina di baracche

Anche questa volta, le cause dell'incendio sarebbero da attribuire ad un fattore accidentale: non si esclude il possibile malfunzionamento di una stufa. Nel ghetto, al momento, sono presenti circa 500 africani

L'incendio al Gran Ghetto - FOTO D'AGOSTINO

Ancora un incendio nel 'Gran Ghetto', l'accampamento di fortuna presente nelle campagne tra Rignano Garganico, San Severo e Foggia, nel quale sono presenti, al momento, circa 500 africani.

Le fiamme sono divampate intorno alle 3.30, incenerendo una trentina di baracche fatte di legno, plastica e cartone, e tutto ciò che era presente al loro interno: documenti, abbigliamento, alimenti.
Anche questa volta, come già accaduto in passato, le cause dell'incendio sarebbero da attribuire ad un fattore accidentale: non si esclude il possibile malfunzionamento di una stufa, utilizzata dai migranti per riscaldarsi durante la notte.

Paura anche per l'eplosione in sequenza di alcune bombole di gas presenti nell'accampamento: il rogo, fortunatamente, non ha provocato feriti, nè intossicati. Sul posto è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco, che hanno spento le fiamme, bonificato e messo in sicurezza la zona; presenti anche alcune pattuglie di polizia e carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento