Cronaca

Brucia il 'Gran Ghetto', vasto incendio distrugge baracche tra Foggia e San Severo

Un vasto incendio per via di un cortocircuito o di una stufa si è sviluppato la scorsa notte nel villaggio di cartone. Nessuno è rimasto ustionato

Immagine di repertorio

Sono ancora da accertare le cause del vasto incendio che, la scorsa notte, ha distrutto numerose baracche del cosiddetto 'Gran Ghetto', nelle campagne tra Foggia, Rignano Garganico e San Severo. Un villaggio di cartone nel quale vivono centinaia di braccianti africani, numero che aumenta a dismisura in estate, durante la campagna del pomodoro.

Le fiamme sono divampate poco dopo le 2 e, alimentate dal vento della scorsa notte, hanno in breve tempo avvolto gran parte del campo; sono stati gli stessi abitanti del ghetto a lanciare l’allarme a vigili del fuoco e forze di polizia. Distrutte numerose baracche, costruite per lo più con legno, plastica e lamiere. Inceneriti quindi gli alloggi di fortuna e tutto il loro contenuto: documenti, abbigliamento, viveri e quel poco che i migranti avevano per sé. 

Per tutta la notte, sul posto, è stato necessario l’intervento di tre squadre dei vigili del fuoco del comando provinciale di Foggia e dei relativi distaccamenti. Gli uomini del 115 hanno circoscritto e spento le fiamme e, al momento, sono in corso le operazioni di bonifica e messa in sicurezza del sito.

Ancora da accertare le cause del rogo: non si esclude un possibile cortocircuito o un malfunzionamento di una stufa. Nessuno è rimasto ustionato, ma quattro ospiti del ghetto hanno manifestato i sintomi di un principio di intossicazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brucia il 'Gran Ghetto', vasto incendio distrugge baracche tra Foggia e San Severo

FoggiaToday è in caricamento