rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca Peschici

Peschici è stanca, ennesimo attentato incendiario. Il sindaco: "Svegliamoci, basta silenzio"

L'amarezza del sindaco Francesco Tavaglione a poche ore dall'ennesimo incendio dei rifiuti della società Ecogreen

Ancora una volta, la sesta in un anno, un mezzo della raccolta rifiuti di proprietà della soc. Ecogreen Srl che gestisce il servizio nella cittadina di Peschici, è stato dato alle fiamme e distrutto. L’ennesimo episodio incendiario ieri, in pieno giorno (le immagini video).

Il sindaco Francesco Tavaglione, amareggiato per l’accaduto, esorta la cittadinanza a non arrendersi e a reagire per il futuro delle nuove generazioni, riprendendo le parole di Giovanni Falcone: "Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare". “È finito il tempo del silenzio, del torpore e del letargo. Dimostriamo di essere comunità unità, forte, coesa e coraggiosa, schierandoci dalla parte dello Stato. Aggiungo con forza, Peschici c’è” la chiosa del primo cittadino.

Sul caso indagano i carabinieri, mentre sul posto sono intervenuti i volontari della protezione civile e gli uomini dell’Arif. Il rogo è avvenuto nelle vicinanze di un deposito di bombole e nei pressi di alcune abitazioni. L'ultimo episodio, analogo, era avvenuto nel febbraio scorso (continua a leggere). Nel dicembre 2021 erano stati dati alle fiamme due compattatori.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Peschici è stanca, ennesimo attentato incendiario. Il sindaco: "Svegliamoci, basta silenzio"

FoggiaToday è in caricamento