rotate-mobile
Cronaca San Guglielmo e Pellegrino / Via Arpi

Incendio Cattedrale: danneggiata la cupola. Lo sconcerto del sindaco

Potrebbe trattarsi di un rogo di natura dolosa. L'allarme è stato lanciato da un'anziana donna. La Chiesa è circondata dai ponteggi del cantiere per la ristrutturazione. Mongelli: "Compiere ogni sforzo per individuare i responsabili ed accertare le ragioni del gesto"

L’incendio di ieri che ha colpito la Cattedrale preoccupa Gianni Mongelli. Il primo cittadino si è detto sconcertato per l’accaduto. L’ipotesi che possa trattarsi di un rogo di natura dolosa non fa dormire sogni tranquilli al primo cittadino, già alle prese con una serie di problemi altrettanto allarmanti.

L’incendio è scoppiato nelle prime ore del pomeriggio di sabato e ha interessato il cuore della struttura lignea della cupola. Fortunatamente un’anziana signora – che il sindaco ha voluto ringraziare personalmente – ha lanciato l’allarme. L’immediato intervento dei Vigili del Fuoco ha scongiurato conseguenze che sarebbero potute rivelarsi disastrose.

La Chiesa è circondata dai ponteggi del cantiere allestito per la ristrutturazione. Sono in corso le indagini per stabilire la natura delle fiamme e i sopralluoghi da parte dei tecnici per quantificare i danni.

Se venisse accertata la natura dolosa dell’incendio, augurandomi che così non sia, bisognerà compiere ogni sforzo per individuare i responsabili ed accertare le ragioni del gesto. Solo così potrà essere rimosso dal cuore dei foggiani l’inquietante interrogativo: perché si è tentato di incendiare la Cattedrale” ha affermato Mongelli – che ieri pomeriggio è accorso sul posto insieme a Monsignor Francesco Pio Tamburrino.

Intanto la Procura ha aperto un fascicolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio Cattedrale: danneggiata la cupola. Lo sconcerto del sindaco

FoggiaToday è in caricamento