Emergenza rifiuti: a fuoco i cassonetti di via Francesco Crispi

L'episodio è avvenuto ieri sera. L'ingegnere Bianco: "Quello degli incendi ai cassonetti ormai è un problema quasi quotidiano". In città imperversa il caldo ed è forte il rischio che si faccia la fine di Napoli

Questa notte in via Francesco Crispi, nel quartiere San Michele, sono andati a  fuoco bidoni e cumuli di spazzatura riversi per strada.

Potrebbe essere l’ennesimo gesto di sfogo di qualche cittadino inviperito per l’incresciosa situazione legata all’emergenza rifiuti che sta letteralmente mettendo ko il capoluogo dauno.

Un episodio che probabilmente ormai non fa più notizia. Raggiunto al telefono, l’ingegnere Bianco dei Vigili del Fuoco ci invita a trascorrere una notte in compagnia degli operatori del 115. “Quello degli incendi ai cassonetti ormai è un problema quasi quotidiano” ammette.

Foggia è una città invasa dalla spazzatura, al centro come in periferia. Il problema del numero esiguo degli automezzi di raccolta rifiuti va risolto e non può essere di certo rimandato. Il caldo imperversa ed è alto il rischio che si faccia la fine di Napoli.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento