rotate-mobile
Cronaca Orsara di Puglia

La mafia prende di mira gli agricoltori dei Monti Dauni: decine di ettari di campi di grano devastati dalle fiamme

C'è preoccupazione tra gli agricoltori della Provincia di Foggia. A inizio mietitura sono decine gli ettari di campi di grano incendiati dalla malavita. Numerosi gli incendi sui Monti Dauni

Non c'è pace sui Monti Dauni dove decine di ettari di grano vengono sono stati dati alle fiamme provocando la distruzione di molti campi ancora da mietere. Danni ingenti per gli agricoltori, verosimilmente costretti a subire le conseguenze del loro rifiuto a piegarsi al racket delle estorsioni.

D'altronde, proprio ieri, durante la manifestazione a sostegno di Lazzaro D'Auria, era stato sottolineato come molti imprenditori agricoli abbiano deciso di ribellarsi a richieste che si aggirerebbero intorno a cifre che vanno da 20 a 50 euro ad ettaro, come denunciato giorni fa dall'imprenditore campano che si è ribellato alla 'Quarta Mafia'.

L'ultimo in ordine di tempo, mentre a Manfredonia i delinquenti devastavano l'area naturale di pregio di Palude Frattarolo e una enorme colonna di fumo avvolgeva la fascia costiera sipontina, in agro di Orsara di Puglia e Troia, gli uomini del 115 insieme agli agricoltori, intervenuti per effettuare linee tagliafuoco e limitare i danni con oltre una decina di trattori con aratri, la polizia locale del posto e i ragazzi dell'antincendio di Faeto e Castelluccio Valmaggiore attivati dalla Soup, oltre ai volontari Era orsaresi, hanno scongiurato il peggio grazie a un intervento tempestivo supportato con l'approvvigionamento idrico ai pickup intervenuti. 

Anche 'Masserie santagatesi' ha segnalato numerosi roghi appiccati ad inizio trebbiatura. Il primo incendio sabato 18 giugno, altri due - uno in prossimità del ponte romano il 20 e l'altro nella giornata di ieri vicino Santa Maria d'Olivola nei campi di Candela. "Tanti non hanno neanche l'assicurazione antincendio, in più la siccità ha comportato una diminuzione delle rese del 40%" sottolinea l'associazione. Anche in questo caso sono stati gli agricoltori, con i trattori, a limitare i danni e a spegnere le fiamme. Resta l'invito alle istituzioni e alle forze dell'ordine di adottare provvedimenti urgenti. "Purtroppo da anni si richiede una postazione fissa anche a Candela dei vigili del fuoco, necessaria per un intervento immediato in caso di pericolo, anche per la salvaguardia della incolumità delle numerose aziende agricole e famiglie residenti stabilmente nelle campagne del territorio non solo del posto ma anche delle vicinwe Santagata di Puglia , Rocchetta Sant'Antonio e Accadia", perché, spiegano dall'associazione, "attendere l'arrivo dei vigili del fuoco da Cerignola o da Foggia che dista circa km 50 significa mettere a repentaglio la vita di molte famiglie".

spegnimento incendio campi grano-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La mafia prende di mira gli agricoltori dei Monti Dauni: decine di ettari di campi di grano devastati dalle fiamme

FoggiaToday è in caricamento