Peschici: incendiata l'auto del sindaco Domenico Vecera, ignoto il movente

A quanto si è appreso, Domenico Vecera non avrebbe ricevuto minacce o intimidazioni. Indagano i carabinieri, che accanto all'auto distrutta hanno trovato tracce di liquido infiammabile

L'auto bruciata

L’auto del sindaco di Peschici, Domenico Vecera, è stata data alle fiamme la scorsa notte.

Al momento dell'atto intimidatorio, la Renault Mégane si trovava parcheggiata sotto la sua abitazione.

Quasi sicuramente si tratta di un incendio doloso, in considerazione del fatto che accanto all'auto distrutta i carabinieri hanno trovato tracce di liquido infiammabile.

Ad accorgersene è stato lo stesso primo cittadino, svegliato in piena notte dall'odore delle fiamme.

Indagini sono in corso per risalire agli autori e al movente dell'attentato.

A quanto si è appreso, Vecera non avrebbe ricevuto minacce o intimidazioni. Indagano i carabinieri.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: primo caso di Coronavirus in Puglia

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • Tampone su un paziente, si attendono i risultati: quarantena provvisoria per i sanitari entrati in contatto col soggetto

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Coronavirus: altri due casi in Puglia, sono la moglie e il fratello del 'Paziente 1' della provincia di Taranto

  • Scacco matto alla pericolosa 'Banda del Buco', otto arresti tra Foggia e San Severo: i nomi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento