Amica: in fiamme la Ford Ka del segretario aziendale FP Cgil

Clima sempre più caldo in città. Nel mirino c'è nuovamente l'azienda di nettezza urbana che sta vivendo un vero e proprio passaggio storico dal punto di vista societario. Cgil: "Gesto ignobile che non ci fermerà"

Si fa sempre più teso il clima in città. Nel mirino torna l’Amica, l’azienda di igiene urbana del capoluogo dauno. Vittima di quello che va sempre più configurandosi come l’ennesimo atto intimidatorio, Niccolò Terrone, segretario aziendale Cgil Funzione Pubblica e dipendente Amica. Nella notte tra martedì e mercoledì scorso ignoti hanno dato alle fiamme l’automobile di sua proprietà, una Ford Ka, parcheggiata sotto la sua abitazione, alla periferia di Foggia.

Sull’accaduto indagano le forze dell’ordine, che non escludono alcuna ipotesi al momento, compreso il chiaro intento intimidatorio. A dare l’allarme lo stesso sindacalista, svegliato nel cuore della notte dalle fiamme, intorno all’una e trenta. Evidentemente scosso, Terrone  - contattato dai cronisti - preferisce non rilasciare dichiarazioni. Pochissime battute, che danno la dimensione del suo stato d’animo : “Non mi era mai accaduto prima, sono una persona perbene” dice, e aggiunge: “Stendo un velo pietoso e vado avanti per la mia strada”. Sulle finalità intimidatorie dell’atto non ha dubbi invece Cgil Funzione Pubblica: “Un gesto ignobile  - commenta il sindacato confederale - che a nostro parere rientra nel clima di gravissimo disagio sociale in cui versa la città".

"La FP CGIL ha da sempre proposto, per la risoluzione delle problematiche dell’AMICA, soluzioni volte al risanamento complessivo dell’Azienda sia dal punto di vista del risparmio economico che della migliore organizzazione del personale. Fermo restando la volontà precipua del mantenimento dei livelli occupazionali”. Nell’esprimere la piena solidarietà al sindacalista, la FP CGIL  - avvertono da via della Repubblica - riafferma la propria azione politico-sindacale  a favore ed interesse esclusivo dei lavoratori e che non si fermerà davanti a gesti di tale ignobile vigliaccheria”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Qualora l’intento intimidatorio fosse accertato, quello subito dal segretario aziendale della Cgil Funzione Pubblica sarebbe il quarto attentato incendiario in pochi mesi ai danni di dipendenti – tra dirigenti e funzionari – dell’azienda di igiene pubblica foggiana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento