Politici nel mirino, a fuoco l'auto del consigliere comunale pentastellato Giuseppe Fatigato: "Benvenuti a Foggia"

Sull’accaduto sono in corso le indagini della polizia, che dovrà ricostruire la dinamica e il movente dell’accaduto per risalire agli autori del gesto. L'atto sarebbe doloso

L'auto distrutta dalle fiamme

A fuoco l’auto del consigliere comunale del M5S, Giuseppe Fatigato, entrato nell’assise foggiana con il governo Landella-bis.

L’imprenditore foggiano, 47 anni, ha denunciato l’accaduto presso gli uffici della Digos. Il fatto, a quanto si è appreso, è successo nella notte tra sabato e domenica scorsi, intorno alle 22.30, in via D’Amelio, dove il mezzo - una Yaris - era momentaneamente parcheggiato. Sull’accaduto sono in corso le indagini della polizia, che dovrà ricostruire la dinamica e il movente dell’accaduto per risalire agli autori del gesto. L'atto sarebbe doloso.

"Non so cosa pensare, è la prima volta che mi accade una cosa del genere - dichiara a Foggiatoday l'imprenditore attivista cinqustelle, che è molto sconfortato-. Cosa dire, benvenuti a Foggia, questa è Foggia. Avrei preferito che l'auto mi venisse rubata, il fatto che me l'abbiano incendiata, questo è preoccupante". I danni all'autovettura sarebbero irreversibili.

Le fiamme sono state domate grazie all'intervento tempestivo dei vigili del fuoco. Fatigato era in casa quando è accaduto ma a dare l'allarme sono stati i vicini. "E' stato scioccante, io ho una famiglia, dei figli" continua Fatigato. Sul posto telecamere di videosorveglianza. L'auspicio del consigliere è che attraverso quelle si possa risalire all'autore del grave atto.

"Al vicepresidente del Consiglio comunale di Foggia, Giuseppe Fatigato, esprimo la mia personale solidarietà e quella dell'intera città per il grave atto intimidatorio subito lo scorso fine settimana con l'incendio della propria automobile", ha dichiarato il sindaco Franco Landella. "Un vile gesto che non può trovare alcuna giustificazione e che va condannato senza se e senza ma. Sono sicuro che le forze di polizia che indagano sulla vicenda sapranno risalire all'autore di questo vergognoso episodio". 

“Auspichiamo che venga fatta subito la massima chiarezza sull’accaduto. Giuseppe non è solo e siamo sicuri che non si farà intimidire da questo atto ignobile. Tutto il Movimento 5 Stelle e i tanti cittadini onesti della città di Foggia sono con lui e continueranno a sostenerlo” dichiarano dal Movimento 5 Stelle Puglia.

Anche il gruppo del Partito Democratico al Comune di Foggia esprime solidarietà politica e istituzionale al vice presidente del Consiglio comunale Giuseppe Fatigato. "Siamo fiduciosi che le Forze dell'Ordine e la magistratura individuino con celerità e certezza i responsabili dell'incendio della sua automobile, così come siamo certi che il nostro collega del Gruppo del M5S saprà proseguire con serenità la sua attività in seno alla massima istituzione cittadina".

"La violenza e la prepotenza non potranno mai trovare giustificazione. L'ignobile atto intimidatorio subito dal vicepresidente del Consiglio comunale di Foggia, Giuseppe Fatigato, e dalla sua famiglia merita, per questo motivo, la nostra piena solidarietà. La parte sana della città deve condannare fermamente questo episodio perché non riguarda solo un singolo consigliere comunale, ma tutta l'istituzione municipale, che viene colpita al suo cuore". Così i gruppi consiliari di Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia, Udc, DestinAzione comune e Foggia Vince esprimono "vicinanza a Giuseppe Fatigato che, siamo sicuri, continuerà a lavorare nell'esercizio del suo mandato, senza lasciarsi condizionare da chi vorrebbe destabilizzare il funzionamento degli organi democratici. Di fronte ad episodi del genere non possono esistere divisioni di sorta perchè quando un amministratore viene preso di mira in modo così subdolo siamo tutti dalla stessa parte. Se qualcuno pensa di poter condizionare il lavoro della massima assise cittadina ricorrendo a questi malsani episodi si sbaglia di grosso; il Consiglio comunale sta già operando e opererà solo ed esclusivamente nell'interesse della comunità foggiana che rappresenta". 

“Solidarietà dalla Lega Provinciale e Regionale al Vicepresidente del Consiglio Comunale di Foggia, Giuseppe Fatigato, per il vile atto subito. Con la massima fiducia che abbiamo nelle Forze dell’Ordine, ci auspichiamo si arrivi il prima possibile agli autori di tale vigliaccata che ancora una volta mette Foggia sulle cronache per vicende che non merita di rappresentare". Così Luigi D’Eramo, Segretario Regionale Lega Puglia, Giovanni Riviello, Vicesegretario Regionale Lega Puglia, e Daniele Cusmai, Commissario Provinciale Lega Foggia.

Aggiornato alle 16.00

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale, auto esce fuori strada e si schianta contro un albero: muore 44enne

  • Tenta il suicidio, sospeso nel vuoto tra il balcone e l'asfalto perde i sensi: figlio, vicino, carabinieri e 115 gli salvano la vita

  • Attimi di tensione al Grandapulia, migranti minacciano di "bloccare il Natale": cariche della polizia e lanci di pietre

  • Inseguimento da film nel Foggiano: fuga a folle velocità tra la nebbia per 40 km, volanti speronate e sul finale lo schianto

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Aggredita dai vicini per una colonia felina, finisce in ospedale volontaria animalista: "Colpita in faccia con un portachiavi appuntito"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento