Cronaca Monte Sant'Angelo

Monte Sant’Angelo, ignoti danno fuoco alle auto dell’ex assessore alla Legalità

Donato Taronna è il padre di Matteo, consigliere delegato alla Legalità e promotore del progetto ‘Città vigilata e sicura'. Il sindaco: "Situazione è diventata insostenibile"

Nemmeno il tempo di presentare il progetto dell’installazione di 38 punti di videosorveglianza a Monte Sant’Angelo e di recarsi in Prefettura per consegnare il contratto d’appalto sottoscritto con la ditta appaltatrice, che la scorsa notte ignoti hanno dato alle fiamme due auto del padre di Matteo Taronna, attuale consigliere delegato alla Legalità, ed ex assessore del Comune garganico

Gli incresciosi episodi, che fanno il paio con un altro analogo avvenuto anni prima all’indomani della presentazione dello stesso progetto, sono avvenuti a pochi metri dall’abitazione dell’uomo. Soltanto il primo luglio, nell’ambito della presentazione ‘Città vigilata e sicura’, progetto finanziato nell’ambito del Programma Operativo Nazionale Fesr “Sicurezza per lo sviluppo”, Obiettivo convergenza 2007-2013, Matteo Taronna si era così espresso: “La video sorveglianza è un ulteriore passo avanti nella lotta alla criminalità, ed un segnale forte per la comunità dell’impegno a favore della legalità da parte dell’amministrazione, fortemente motivata a dotarsi di tutti gli strumenti necessari per creare le migliori condizioni di sicurezza e vivibilità per la nostra Città, in sinergia con la magistratura e le forze dell’ordine”.

Antonio di Iasio, sindaco di Monte Sant'Angelo, dichiara: "Gli incendi di questa notte, ma anche gli altri atti delinquenziali che si sono susseguiti in questi mesi, ci consegnano una situazione non più sostenibile. Più volte ho incontrato il Prefetto e le forze dell'ordine rappresentando grande situazione di disagio. A loro va il mio appello: aiutateci a ridare la serenità e la vivibilità alla comunità di Monte Sant'Angelo.  A Taronna e a tutti i cittadini colpiti, la solidarietà mia e dell'intera giunta. Speriamo che, a breve, i responsabili di questi atti vengano assicurati alla giustizia."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monte Sant’Angelo, ignoti danno fuoco alle auto dell’ex assessore alla Legalità

FoggiaToday è in caricamento