Cronaca via Angelillo

Incendiata auto del sindacalista Di Fonso: "Questo significa fare sindacato"

Il sindacalista dell'Usppi Massimiliano Di Fonso: "Quanto accaduto è sicuramente correlato alla vertenza del Don Uva"

E’ del sindacalista dell’Usppi, Massimiliano Di Fonso, l’auto bruciata questa notte in via Angelillo. L'ennesimo atto intimidatorio compiuto ai danni di un rappresentante delle sigle sindacali del capoluogo dauno, si è consumato sotto gli occhi della vittima e della sua famiglia: "Questo significa fare sindacato" è il messaggio postato su facebook questo pomeriggio da Di Fonso, insieme all'immagine della sua auto distrutta.

Molte sigle sindacali e rappresentanti delle istituzioni hanno espresso solidarietà al 41enne foggiano per il vile gesto che ha una matrice dolosa e sarebbe correlata - secondo il sindacalista - alla vertenza del Don Uva. “Questa vile intimidazione non mi fermerà nella mia attività sindacale, continuerò più convinto e più forte di prima, perché so che quanto accaduto è sicuramente correlato alla vertenza del Don Uva. Mi auguro che le forze dell’ordine facciano chiarezza in merito e possono assicurare alla giustizia coloro che con la minaccia e con le intimidazioni pensano di risolvere i problemi”. Di Fonso conclude: “Aver visto i miei figli spaventati e piangere e vedere la mia auto bruciare è stata una scena terribile” conclude Di Fonso

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendiata auto del sindacalista Di Fonso: "Questo significa fare sindacato"

FoggiaToday è in caricamento