menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'auto incendiata

L'auto incendiata

Incendiata auto a Campomarino: è dell’avv. Santacroce, sindaco di Volturino

La scorsa notte, a Campomarino l'auto dell'avvocato e sindaco di Volturino, Antonio Santacroce, è stata avvolta dalle fiamme. Sull'accaduto indagano i carabinieri

E’ del sindaco di Volturino, l’avv. Antonio Santacroce, l’auto avvolta dalla fiamme la scorsa notte a Campomarino. Si è trattato di un vero e proprio attentato incendiario, avvenuto a pochi giorni dall’incontro con la cittadinanza programmato sabato 22 agosto dall’amministrazione comunale per discutere dei primi quindici mesi dell’operato del governo cittadino.

Dalle prime ore del mattino Santacroce ha incassato la solidarietà di cittadini e amministratori, a partire dal circolo ‘G. Parracino’ del Partito Democratico di Lucera: “A lui va la nostra piena solidarietà a seguito di questo atto profondamente vile, ed un forte incoraggiamento a continuare la propria integerrima attività politica a difesa della legalità e della propria città”.

Vicinanza e solidarietà anche da parte del sindaco di Biccari: “Un abbraccio forte, sono certo che in tantissimi ti dimostreranno che non sei solo e ti daranno ancora più forza!”. E di Patrizia Lusi, sempre del PD: “Solidarietà al sindaco di Volturino. Importante è non fare sentire soli gli amministratori dei piccoli comuni. Antonio siamo tutti con te!

Queste le parole del presidente della Provincia, Francesco Miglio: "Sono sicuro che un vile gesto non fermerà lo slancio politico-istituzionale del sindaco di Volturino, Antonio Santacroce. Personalmente ed istituzionalmente profonderò ogni energia per sostenere, in un momento così delicato, l'uomo e l'amministratore di un piccolo comune dauno che proprio adesso ha bisogno del sostegno di tutti noi”.

Il commento dell’on. Michele Bordo, presidente della Commissione Politiche UE della Camera: "Esprimo solidarietà istituzionale e vicinanza personale ad Antonio Santacroce e alla sua famiglia. Sono certo che andrà avanti con maggiore determinazione nel suo impegno per la comunità che amministra e per il rispetto della legalità. I sindaci sono la prima linea istituzionale quella impegnata quotidianamente ad offrire risposte alle domande ed ai bisogni delle persone. Farlo non è semplice quando le risorse finanziarie sono poche o quando si deve intervenire per ripristinare la legalità in presenza di situazioni poco chiare. Lo Stato, con maggiore forza che negli anni passati, deve fare avvertire agli amministratori locali la propria fattiva vicinanza, mettendo a disposizione risorse e strumenti utili per consentirgli di svolgere al meglio le loro funzioni istituzionali. E' un tema che sono certo il governo nazionale affronterà già a partire dalla prossima Legge di Stabilità".

Solidarietà anche da parte di Ivan Scalfarotto: “È grave ed intollerabile quanto accaduto. L’incendio che ha distrutto l’auto del primo cittadino è con ogni probabilità il tentativo di intimidire un amministratore capace e integerrimo, la cui azione non può essere condizionata da interessi illegittimi. Chiunque pensi di poter intimidire amministratori che lavorano nel solo interesse delle proprie comunità, sappia che essi non sono soli e che la reazione dello Stato a loro difesa sarà assolutamente ferma e determinata. La mia fraterna solidarietà ad Antonio si unisce alla certezza che le forze dell’ordine sapranno individuare con tempestività i responsabili dell’attentato. Sull’accaduto ho richiamato l’attenzione delle autorità preposte alla sicurezza del nostro territorio, che seguono d’altronde con sollecitudine e impegno tutte le vicende di Foggia e della Capitanata. Il riscatto del mezzogiorno passa anche attraverso l'opera di amministratori come Antonio Santacroce e faremo dunque in modo che il loro lavoro possa svolgersi nella massima sicurezza e serenità. Ogni tentativo di intimidirli, sia chiaro a tutti, è destinato a essere sconfitto."

Giallella, sindaco di Pietramontcorvino: "Condanniamo nella maniera più netta e significativa quanto accaduto al primo cittadino di Campomarino - afferma il sindaco di Pietramontecorvino, Raimondo Giallella - mi auguro che non si tratti di una minaccia e che sul vile episodio si faccia chiarezza al più presto. Il mestiere del sindaco purtroppo sta diventando sempre più difficile alla luce di una evidente tensione sociale che si manifesta con maggiore frequenza negli ultimi tempi. Ma per amministrare bene una comunità bisogna avere il polso duro, per cui esorto Antonio Santacroce nel continuare a fare bene il suo lavoro".

Angelo Riccardi: “Esprimo la mia vicinanza personale e quella istituzionale al sindaco di Volturino, Antonio Santacroce, convinto che continuerà con il suo impegno quotidiano per il rispetto della legalità come ha saputo fare egregiamente fino ad oggi. Lo stato con i fatti, faccia sentire la sua vicinanza ai Sindaci, lasciati sempre più soli nel difficile compito di uomini di frontiera dello Stato, in un momento di grave difficoltà economica per il paese”

Francesco Miglio, sindaco di San Severo: “Al sindaco di Volturino va il mio pensiero e la mia solidarietà. Tali gesti che ledono alla democrazia di questo territorio non dovrebbero mai verificarsi. Sono certo che le forze dell'ordine sapranno fare luce sull'accaduto che non intimorirà, certamente, l'operato del sindaco Santacroce".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Proprietà e benefici delle fave

Attualità

O la si salva o la si uccide

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento