Imprenditore sotto scorta nel mirino della criminalità: in passato aveva subito minacce, nella notte l'incendio nell'azienda

Il rogo alla 'Apod' di San Severo è il terzo di una serie di incendi registrati nelle ultime settimane nel Foggiano; tre episodi slegati tra loro, ma che si inseriscono in una 'cornice' sempre più preoccupante. Indagini in corso

L'incendio

L'incendio avvenuto la scorsa notte, in danno della cooperativa agricola 'Apod', a ridosso della Statale 16, a San Severo, è l'ultimo di una serie di atti intimidatori avvenuti nelle ultime settimane in Capitanata.

Almeno tre gli episodi registrati, tutti slegati tra loro ma inseriti in una 'cornice' che diventa sempre più preoccupante. A finire nel mirino, la scorsa notte, è stata la cooperativa agricola che si occupa della commercializzazione di ortofrutta fresca e da industria per noti marchi commerciali. L'azienda è di proprietà di un imprenditore campano, già vittima della criminalità organizzata e che per questo vive da tempo sotto scorta.

A bruciare, sono state 3 motrici di camion e decine di cassoni per la raccolta degli ortaggi; pochi dubbi sulla matrice dolosa del gesto. Sull'accaduto, che incassa la solidarietà e lo sdegno del presidente nazionale di Confcoorperative, sono in corso le indagini dei carabinieri che stanno analizzando i filmati del sistema di videosorveglianza dell'attività. 

Nelle ultime settimane, stessa sorte è toccata ad altre due aziende agricole del territorio: lo scorso 11 maggio, ad Apricena, sono andati a fuoco 176 cassoni di cavolfiori presenti in una azienda situata nella zona Asi del paese, a ridotto della Statale 89; prima ancora, il 29 aprile, a Carapelle, un incendio ha distrutto oltre 4mila cassoni (vuoti) dal piazzale della cooperativa 'Natura Dauna'. Anche per questi due episodi indagano i carabinieri. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'episodio è stato al centro della riunione del coordinamento provinciale delle forze di polizia indetta dal prefetto di Foggia, Raffaele Grassi, che ha disposto un rafforzamento delle misure di tutela. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Regionali Puglia: i risultati in diretta

  • Ultima ora: rinvenuto cadavere di un uomo

  • Chi potrebbe andare a Bari: ok Piemontese e Tutolo. Incertezza nel centrodestra, in bilico anche Rosa Barone

  • Foggia fa il botto di consiglieri regionali: ecco i nomi dei 'Magnifici 10' che rappresenteranno la Capitanata in Puglia

  • Regionali Puglia 20 - 21 settembre: come si vota

  • Francesco è "grave ma stabile", altre ferite compatibili con un'arma da taglio: è caccia agli autori della violenta rapina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento