Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Via Giovanni XXIII

Bruciano le 'Seicento' di padre e figlia incensurati: ci sono telecamere, indagano i carabinieri

Il rogo è avvenuto poco dopo le 4, quando le fiamme - quasi certamente di origine dolosa - hanno interessato la Seicento di una giovane donna e la seconda utilitaria, di proprietà del padre

Il luogo dell'accaduto

Doppio incendio auto, la scorsa notte, a Vieste, dove in via Giovanni XXIII sono andate a fuoco due Fiat Seicento, rispettivamente di proprietà di padre e figlia.

Il rogo è avvenuto poco dopo le 4, quando le fiamme - quasi certamente di origine dolosa - hanno interessato la Seicento di una giovane donna, classe 1990, incensurata del posto nonchè la seconda utilitaria, di proprietà del padre, anch'egli incensurato.

Il secondo mezzo era parcheggiato a una decina di metri di distanza. Sul posto, sono intervenuti i volontari della protezione civile 'Pegaso' di Vieste che hanno spento le fiamme e messo in sicurezza la zona. Sulla vicenda, sono in corso le indagini dei carabinieri, che hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti in zona. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bruciano le 'Seicento' di padre e figlia incensurati: ci sono telecamere, indagano i carabinieri

FoggiaToday è in caricamento