menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La squadra di 'Ultimi Gargano'

La squadra di 'Ultimi Gargano'

'Ultimi Gargano' è realtà. Inaugurato il presidio contro mafia e malaffare, don Aniello: "Estirpiamo la mala pianta"

Il presidio avrà sede presso la parrocchia San Pio a Manfredonia; obiettivo principale sarà la diffusione della "legalità da strada" come quella operata da don Aniello e Mascione a Scampia, nel Napoletano

'Ultimi Gargano' è realtà. E' stato inaugurato, ieri sera, a Palazzo Celestini, a Manfredonia, il presidio garganico dell'associazione 'Ultimi' del prete anti-camorra don Aniello Manganiello.

Il prete anti-racket don Aniello pone il sigillo, nasce il presidio di 'Ultimi' sul Gargano: "Salviamo il territorio!" 

Un presidio che, su spinta del vicepresidente nazionale, PietroPaolo Mascione, ha avuto il suo primo incontro a Macchia, frazione di Monte Sant'Angelo, dopo pochi giorni dall'omicidio del noto pregiudicato Pasquale Ricucci. Fulcro d'azione del neonato presidio sarà, appunto, il Gargano, terra di confine nella quale coesistono mafia e illegalità diffusa, dove la criminalità spesso sfocia in episodi violenti (come il caso dei due marescialli dei carabinieri recentemente aggrediti a San Nicandro Garganico e, ancor peggio, l'omicidio del maresciallo Vincenzo Di Gennaro, a Cagnano Varano).

Sangue e omicidi di mafia sul Gargano: 'Ultimi' riparte da Macchia con il 'Presidio Gargano Giovani'

Durante l'incontro, Don Aniello ha parlato di una "mala pianta da estirpare senza più attendere", "di non morire con il rimorso di  non aver fatto nulla per migliorare il mondo rispetto a come lo si è trovato". Incisivo il connubio con Padre Franco Moscone, arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, che - ancora una volta - ha ribadito con forza che "la mafia si contrappone al popolo più che allo Stato".

Il presidio avrà sede presso la parrocchia San Pio a Manfredonia; obiettivo di 'Ultimi Gargano' sarà la diffusione della "legalità da strada" come quella operata da don Aniello e Mascione a Scampia, nel Napoletano, luogo in cui è nato il progetto 'Ultimi'. L'evento è stato moderato da Stefania Consiglio di Rete Smash e Michele Iliceto, docente di filosofia.

In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento