rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Torremaggiore

"Sindaco cornuto". Muri imbrattati, Di Pumpo risponde alla scritta offensiva: "La prossima volta dimmelo in faccia"

L'Arco Borrelli, i marmi di Palazzo di Città e un edificio privato a Torremaggiore sono stati sfregiati con la vernice rossa

Una scritta offensiva contro il sindaco e vernice rossa: a Torremaggiore sono stati imbrattati così l'Arco Borrelli, la scalinata di Palazzo di Città e un edificio privato a Torremaggiore. A darne notizia è stato proprio il primo cittadino, Emilio Di Pumpo, che ha mostrato sui social le immagini del monumento e dei marmi sfregiati con una bomboletta spray.

"Solitamente non rispondo alle offese, ai post molto cafoni e pieni di mancanza di rispetto verso di me e la mia famiglia, li lascio perdere senza darne importanza perché valuto le fonti, ma imbrattare le vie cittadine o i muri di strutture che rappresentano beni per la comunità, il tutto per colpire me, sinceramente non lo trovo corretto, oltre che essere di cattivissimo gusto - ha scritto il sindaco - La prossima volta, chiunque tu sia, puoi dirmi in faccia quello che pensi di me, lasciando fuori la mia famiglia cortesemente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sindaco cornuto". Muri imbrattati, Di Pumpo risponde alla scritta offensiva: "La prossima volta dimmelo in faccia"

FoggiaToday è in caricamento