Cerignola: è di un 21enne romeno il cadavere rinvenuto nel fiume Ofanto

Si chiamava Strtulat Andrei Ioan ed era un bracciante agricolo domiciliato a San Ferdinando di Puglia. L'operazione di riconoscimento del corpo è stata agevolata dalla segnalazione dei congiunti che vivono a Verona

Ritrovamento cadavere

E’ stato identificato il cadavere rinvenuto il 30 agosto nelle acque del fiume Ofanto. Si tratta di Strtulat Andrei Ioan, un bracciante agricolo romeno di anni 21 domiciliato a San Ferdinando di Puglia.

Il corpo del ragazzo è stato identificato in seguito ad alcuni accertamenti dattiloscopici condotti dalla Sezione Investigazione Scientifiche del Nucleo Investigativo, i quali hanno rivelato la sua identità confrontando i rilievi eseguiti sul cadavere con quelli inseriti nella banca dati.

L’operazione di riconoscimento del corpo è stata agevolata dalla segnalazione dei parenti che vivono a Verona, i quali si sono messi in contatto con i carabinieri di Cerignola, non avendo notizia di Strtulat da qualche giorno e dopo aver appreso della stessa attraverso gli organi di stampa.

Con le chiavi ritrovate nelle tasche dei pantaloni del cadavere, i militari dell’arma si sono recati presso il suo domicilio ricevendo l’ospitalità di una connazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • "Irresponsabile incoraggiare la didattica in presenza". Appello di Emiliano al mondo della scuola. "La mia non è una crociata"

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

Torna su
FoggiaToday è in caricamento