Cronaca

In arrivo la settimana più calda dell’estate, in Capitanata previste punte di 40°

Il metereologo Francesco Nucera: "L'aria calda in arrivo dal Sahara invaderà il Mediterraneo alimentando la bolla di calore che stazionerà sull'Italia per qualche giorno"

'Sarà un crescendo di caldo ed afa e quasi tutte le regioni vivranno la settimana più calda dell'estate a causa di una classica 'Heat Wave', ovvero un'ondata di caldo in arrivo direttamente dal Marocco e dalla Mauritania''. A dirlo in una nota è il meteorologo di 3bmeteo.com, Francesco Nucera, secondo cui ''l'aumento delle temperature delle ultime ore è solo un assaggio di quello che ci aspetta a partire dal week-end''.

''L'aria calda in arrivo dal Sahara invaderà il Mediterraneo alimentando la bolla di calore che stazionerà sull'Italia per qualche giorno'', dice il meteorologo, che spiega che l'apice è atteso tra domenica e lunedì, quando su oltre il 70% delle località italiane, si supereranno i 32 gradi, con picchi fino a 35/38 gradi su Valpadana, Toscana, Lazio, Umbria, Isole, Puglia, interne campane di Sicilia e Calabria. Ma non si escludono isolate punte di 40 gradi su Foggiano, Materano, Nuorese, interne Toscane e Laziali.

''La canicola sarà spesso insopportabile su bassa Lombardia, basso Veneto ed Emilia Romagna'', proseguono da 3bmeteo. Qui le temperature percepite potranno superare la soglia dei 40 gradi. Caldo fastidioso anche su Sardegna, Toscana, Lazio Campania, Sicilia e Puglia.

''Questa ondata di caldo sarà più duratura di quella di giugno e pure più estesa, tanto da interessare i Balcani e la Mitteleuropa. Nulla di eccezionale a dire il vero ed è in linea col periodo statisticamente più caldo dell'anno, quale quello del Solleone. La calura inizierà a smorzarsi ad inizio della prossima settimana al Nord, mentre proseguirà seppur in tono minore, sul resto d'Italia'', conclude Nucera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In arrivo la settimana più calda dell’estate, in Capitanata previste punte di 40°

FoggiaToday è in caricamento