Cronaca

Parla Di Pumpo, il primario del Pronto Soccorso di Casa Sollievo positivo al Coronavirus: "Siamo più forti noi"

Il messaggio su Facebook di Giuseppe Di Pumpo, il direttore del Pronto Soccorso di Casa Sollievo originario di Cagnano Varano positivo al Coronavirus: "Siamo più forti noi"

Giuseppe Di Pumpo

Il medico di Cagnano Varano Giuseppe Di Pumpo, direttore dell’Unità di Pronto Soccorso-Accettazione di Casa Sollievo della Sofferenza risultato positivo al Covid-19 Coronavirus, in una lettera rivolta ad amici e conoscenti si dice commosso per la solidarietà dimostratagli attraverso messaggi privati, telefonate e post sui social: "E' una grande energia per mitigare l’angoscia che provo e che tutti proviamo".

Il post su Facebook del dr Giuseppe Di Pumpo

"In questo strano momento in cui sono costretto ad una specie di arresto domiciliare (questo di fatto è l’isolamento) ho il tempo per fare alcune considerazioni. Penso alla mia attività quotidiana, penso al Pronto Soccorso di Casa Sollievo della Sofferenza, la mia seconda famiglia.

L’anno scorso abbiamo accolto circa 52mila persone, numeri da grande città, uno dei tanti miracoli di Padre Pio. Tante persone alla ricerca di una risposta di salute in un territorio difficile, aspro e diciamocelo, anche carente di servizi.

I miei ragazzi ci hanno sempre dato dentro, soprattutto col cuore, qualcuno purtroppo non c’è più (penso a Costanzo Cascavilla grande medico che ci ha lasciato prematuramente alcuni mesi fa’).

Questa brutta storia del covid 19 ha modificato la nostra vita quotidiana. Dai 140 accessi quotidiani in Pronto Soccorso giornalieri siamo ai 45-50 attuali. Grazie perchè con tanto senso civico avete compreso che non è il momento di intasare il PS . Grazie perché ci state permettendo di lavorare in prima linea con attenzione soprattutto sui pazienti coinvolti nell’emergenza corona virus. Grazie per aver deciso di posticipare la risposta alle vostre sofferenze quotidiane.

A breve tutto si risolverà per il meglio, potrò riabbracciare tutte le persone care, potrò stringere i miei nipotini, il mio futuro e così sarà per voi tutti.

Nel frattempo, visto che la mia giornata (lo stato di salute attualmente me lo consente) è libera da grossolani impegni (solo contatti telefonici e mail con ospedale per direttive e coordinamento), se può essere utile metto a disposizione il mio n° telefonico 3351279375 e mail g.dipumpo@operapadrepio.it , a disposizione per un consiglio o anche solo per due chiacchiere che fanno sempre bene. Siamo più forti noi."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parla Di Pumpo, il primario del Pronto Soccorso di Casa Sollievo positivo al Coronavirus: "Siamo più forti noi"

FoggiaToday è in caricamento