rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca Lucera

Giallo a Lucera, 37enne gambizzato per un "apprezzamento" ad una donna

L'uomo ha fornito ai carabinieri una versione dei fatti che non convince gli inquirenti: troppe le incongruenze nel suo racconto, a partire dal luogo del ferimento, indicato nella villa comunale di Foggia. Indagini in corso

Un uomo di 37 anni, di Lucera, è stato ferito da un colpo di arma da fuoco (verosimilmente pistola) ad una gamba. L’uomo, Giuseppe De Vivo, 37 anni e piccoli precedenti, si è presentato in autonomia al pronto soccorso dell’ospedale Lastaria per curare la ferita.

I sanitari lo hanno medicato (30 giorni di prognosi) e hanno riscontrato la frattura di una rotula e, come da prassi, hanno informato i carabinieri dell’accaduto. Ai militari l’uomo ha fornito una sua versione dei fatti, che però non convince gli inquirenti. Il 37enne ha spiegato che il ferimento sarebbe avvenuto nel pomeriggi, a Foggia, dove nei pressi della villa comunale avrebbe fatto degli apprezzamenti nei confronti di una ragazza.

Parole che avrebbero urtato il fidanzato, al punto tale da estrarre una pistola e fare fuoco all’altezza del ginocchio sinistro. Tale racconto però mostra troppe incongruenze. Tra queste, non è chiaro perché - se è vero che il ferimento è avvenuto a Foggia – l’uomo non si è fatto medicare al pronto soccorso del Riuniti, invece di tornare a Lucera per raggiungere il Lastaria solo il serata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giallo a Lucera, 37enne gambizzato per un "apprezzamento" ad una donna

FoggiaToday è in caricamento