Scuole in strada per dire “no” alle mafie e ricordare Melissa Bassi

Il Comune di Foggia inaugura “Piazza della legalità”. Episcopo: ”E’ nostro dovere alimentare la speranza con la memoria”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Una giornata dedicata alla legalità, nell’anniversario della strage di Capaci, e al ricordo della giovane vita spezzata dall’inaudita violenza esplosa a Brindisi. Mercoledì 23 maggio gli assessorati all’Istruzione e alle Politiche giovanili del Comune di Foggia hanno organizzato una manifestazione che si svolgerà in via Nedo Nadi, luogo individuato per la intitolazione della “Piazza della Legalità” nel giorno del ventesimo anniversario dell’attentato in cui persero la vita il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesa Morvillo e gli agenti della loro scorta.

Una manifestazione che sarà partecipata su base volontaria dagli istituti scolastici della città e dalle associazioni, e che si caricherà di un forte significato simbolico dopo l’attentato alla scuola brindisina che ha provocato la morte della giovane studentessa Melissa Bassi

Il 23 maggio saranno questi i nomi-simbolo di una città che, ancora una volta, scenderà in piazza per ribadire il proprio rifiuto verso ogni forma di illegalità. “L’impegno della nostra comunità, della nostra Amministrazione, del nostro sistema scolastico nella lotta contro ogni tipo di criminalità e di violenza non deve mai venire meno – spiega l’assessore all’Istruzione Maria Aida Episcopo.

Questa giornata cade nel ventennale di un evento che ha segnato profondamente le coscienze degli italiani e ha sostanzialmente cambiato l’atteggiamento della società civile in materia di legalità. Come istituzioni abbiamo il dovere di tramandare quella presa di coscienza alle giovani generazioni, contribuendo ad alimentare le nostre speranze in un domani dove la violenza utilizzata come strumento di affermazione della propria volontà possa essere solo un lontano ricordo. Lo faremo tutti insieme aderendo all’iniziativa nazionale promossa dall’ANCI, dal MIUR e dalla Fondazione Falcone.

A questo vorrei aggiungere un pensiero sul grave attentato di Brindisi, che segnando fortemente la nostra sensibilità di cittadine e cittadini, ci impone una fattiva vicinanza, il ricordo delle scuole di Foggia e il dispiegamento del nostro capitale umano e morale per riaffermare la cultura e i nobili valori della legalità. Il simbolo di una gioventù violentemente infranta è, oggi, Melissa Bassi, una dolce ragazza adolescente che amava autenticamente la vita e la scuola. Il suo ricordo, nell’incancellabile rimpianto di averla persa così traumaticamente, potrà valere per i nostri studenti come “cattedra” da cui partire uniti per ricercare il bene comune”.

La manifestazione inizierà alle ore 10.30 con un assembramento in via Nedo Nadi angolo via Rovelli. Alle 11.00 il corteo composto da rappresentanti delle istituzioni, studenti e associazioni si muoverà verso il giardino dove verrà svelata la lastra marmorea in ricordo delle vittime della mafia e dove sorgerà la “Piazza della Legalità”.

Successivamente, gli studenti daranno vita a un “flash mob della legalità” con canti e reading a tema.

Anche le Acli Provinciali di Foggia aderiranno alla manifestazione.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento