Tutti per Gianpiero, il sergente 'foggiano' malato di cancro verso l'operazione: raccolti già 530mila euro

37enne, originario di San Severo, padre di due bambini e malato dal 2014. Un'operazione negli Usa potrebbe salvargli la vita, ma i costi sono proibitivi. Servono 600mila euro. Ci siamo quasi

Mentre scriviamo la somma continua a crescere, giungendo in questi minuti a 530mila euro. Ne servono 600mila a Gianpiero Saglimbene, il sergente maggiore dell’Esercito colpito da un sarcoma desmosplastico a piccole cellule rotonde, al quale una delicata e costosissima operazione in USA potrebbe salvare la vita. Foggiatoday ne ha parlato nei giorni scorsi, diffondendo le coordinate per eventuali donazioni.

Che stanno arrivando. Una vera e propria gara di solidarietà alla quale sta partecipando l’Italia intera, ed oltre. Gianpiero ha 37 anni, è originario di San Severo e presta servizio presso i “Lancieri di Novara” 5° di stanza a Codroipo (in provincia di Udine), dove vive con la moglie e due figli di 6 e 7 anni, che lo hanno seguito per stare con lui.

Nel 2014 la terribile notizia: un raro ed aggressivo tumore che colpisce soprattutto adolescenti e giovani adulti è già allo stadio terminale. Negli States c’è chi potrebbe dare una mano a Gianpiero: Kato Tomoaki, del “Columbia University Medical Center”, che è già intervenuto su un caso simile. C’è però un problema: l’operazione ha un costo notevole, si parla di 600mila euro, cifra esorbitante. Da qui l’idea della moglie Barbara di affidarsi alla generosità di parenti, amici e all’intera comunità di Facebook.

Potete aiutare Gianpiero a questo indirizzo Facebook o donando al seguente IBAN:
IT76Y0760115700001012015028
BIC/SWIFT:
BPPIITRRXXX
INTESTATO A Gianpiero SAGLIMBENE e Barbara RADO
Poste Italiane filiale di Codroipo (UD)
CAUSALE:DONAZIONE PER GIANPIERO.“
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento