rotate-mobile
Cronaca San Marco in Lamis / Via Piergiorgio Frassati

Il ghiaccio impedisce l’accesso a scuola degli studenti sammarchesi

Protesta il comitato studentesco dell'istituto "Pietro Giannone". Ghiaccio anche sulle strade: "Studenti costretti a percorrere a piedi la Statale 272"

Gli effetti delle prime spolverate di neve si fanno sentire soprattutto a San Marco in Lamis dove il Comitato Studentesco dell’Istituto “Pietro Giannone”, nella persona di Stefano Totta, protesta per le condizioni delle vie d’accesso a scuola, dove la presenza di lastre di ghiaccio ha messo in pericolo l’incolumità di studenti, docenti e personale scolastico. “Una situazione intollerabile” tuonano gli studenti. C’è ghiaccio nel cortile interno della scuola e nelle stradine che portano all’istituto scolastico, che si trova nei quartieri medio-alti della cittadina garganica.

Nel corso dell’Assemblea d'Istituto, gli studenti hanno manifestato il loro disappunto al Dirigente Scolastico, il prof. Antonio Cera, "che causa mancanza dei sacchetti di sale non ha potuto che constatare la situazione e prendere coscienza anche dei pericoli dell’area circostante la scuola e dei numerosi disagi subiti". Studenti e docenti sono stati costretti a far ritorno in paese percorrendo a piedi la Statale 272, esponendosi così al traffico cittadino su un’arteria molto trafficata.

Strade ghiacciate a San Marco in Lamis: le foto

“Chi ha il compito di intervenire in queste situazioni di gestione ordinaria per un paese di montagna? Cosa prevede il piano anti-neve comunale per gli uffici pubblici, le strade e i diritti/doveri dei cittadini in questi casi?La scuola sarà ancora oggetto di scontro di correnti politiche che limitano anche gli interventi di ordinaria manutenzione? Ad esempio, la mancanza di strisce pedonali. Ma soprattutto... riceveremo mai una risposta adeguata e seria?” Dichiara Stefano Totta per voce degli studenti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ghiaccio impedisce l’accesso a scuola degli studenti sammarchesi

FoggiaToday è in caricamento