Migranti, l'emergenza ghetti arriva fino a Roma: "Ministro Lamorgese presto a Foggia per un vertice nazionale"

Il sindaco Miglio: "Sentiamo il bisogno di una programmazione condivisa di inclusione sociale finalizzata a superare i problemi che da anni insistono sulla Capitanata": Sul tavolo, le criticità del Gran Ghetto e della 'Pista'

Immagine di repertorio

Migranti, l'emergenza ghetti di Capitanata sul tavolo a Roma. Un incontro propedeutico per un vertice nazionale che verrà presto indetto a Foggia.

E' quanto riportato dal sindaco di San Severo, Francesco Miglio, e dall’assessore alle Politiche Sociali Simona Venditti che, questa mattina, hanno partecipato alla riunione convocata a Roma, presso il Ministero dell’Interno, per l’esame delle problematiche concernenti gli insediamenti spontanei ed abusivi dei migranti presso il Gran Ghetto e l’ex pista di Borgo Mezzanone.

Il vertice è stato presieduto dal Capo di Gabinetto del Ministro Prefetto Matteo Piantedosi alla presenza dei rappresentanti istituzionali degli Enti coinvolti quali la Provincia di Foggia, i Comuni di San Severo, Foggia e Manfredonia. “Esprimiamo la nostra totale soddisfazione per la notevole attenzione che il Governo intende dedicare a tale delicata situazione - dichiara il Sindaco Miglio -  è stato un incontro da ritenersi propedeutico alla convocazione di un tavolo nazionale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica che sarà programmato a Foggia nei prossimi giorni alla presenza del Ministro dell’Interno on. Luciana Lamorgese".

"I sensi dei nostri doverosi ringraziamenti sono indirizzati a Sua Eccellenza il Prefetto di Foggia, Raffaele Grassi, per il coinvolgimento nel confronto apicale, al Prefetto Antonio De Iesu, Vice Direttore Generale Vicario del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, ma più in particolare al Prefetto Michele Di Bari, nostro conterraneo, Capo del Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione, da sempre vicino alle esigenze e necessità del nostro territorio ed alle problematiche legate all’integrazione e all’inclusione sociale dei migranti, al fine di evitare il perdurare o ulteriore insorgenza di campi abusivi. Ad ogni livello sentiamo il bisogno di una programmazione condivisa di inclusione sociale finalizzata a superare i problemi che da anni insistono sulla Capitanata tutta ed in particolare San Severo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento