Il canile di Foggia a 'caccia' di adozioni. Abbandoni in aumento: serve più spazio, ma il bando per la nuova struttura è andato deserto

L'associazione 'A largo raggio' e la gestione del canile comunale. Una corsa in affanno per il bene dei cani

Gestire un canile vuol dire anche rincorrere le adozioni nella speranza di regalare un futuro migliore agli ospiti a quattro zampe. Ed è quello che fa l'associazione 'A largo raggio', che da anni si occupa della gestione del canile comunale e dei suoi ospiti.

Come ci racconta Alessandra Pieretti, vice presidente dell'associazione, nei mesi estivi le adozioni si fermano quasi completamente e di contro gli abbandoni, quindi il randagismo, aumentano in modo esponenziale. Gli ingressi aumentano e spesso la struttura di via Manfredonia non riesce ad accoglierli tutti e si è costretti a rivolgersi a pensioni private. Ad oggi nel canile ci sono circa 100 cani e una quarantina sono divisi per pensioni private.

Con una determinazione dirigenziale del 20 aprile di quest'anno, l'amministrazione comunale ha messo a disposizione 628 mila euro per la costruzione e gestione per 3 anni di un nuovo canile. Somma del tutto insufficiente tant'è che il bando è andato deserto | IL VIDEO 

Si parla di

Video popolari

Il canile di Foggia a 'caccia' di adozioni. Abbandoni in aumento: serve più spazio, ma il bando per la nuova struttura è andato deserto

FoggiaToday è in caricamento