Ritrovato Gerardo D’Ambrosio, il cerignolano scomparso il 15 marzo

A scoprirlo è stato l'assistente capo del commissariato di Polizia di Manfredonia. L'uomo avrebbe raccontato di essere vittima di un male incurabile

E’ stato ritrovato questa mattina alle 11.30 Gerardo D’Ambrosio, il 56enne residente a Cerignola scomparso lo scorso 15 marzo. Al momento del ritrovamento si trovava a Manfredonia e stava tentando di gettarsi da un appartamento in costruzione.

Ad individuarlo è stato l’assistente capo del commissariato della città. Il poliziotto, fuori dal proprio turno di lavoro, ha notato la sagoma di un uomo in stato di agitazione che urlava e minacciava di buttarsi da un’altezza di circa 5 metri. Gli altri agenti del 113 lo hanno afferrato alle spalle e tratto in slavo mentre il cittadino ofantino spiegava all’assistente capo di volersi gettare perché aveva saputo di essere un malato terminale.  L’uomo è stato trasferito al Pronto Soccorso ed è stato successivamente ricoverato.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento