menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Genitori vittime di continue richieste di denaro, minacce e aggressioni: arrestati figli violenti

Due episodi simili in due città diverse, a Cerignola e a San Ferdinando di Puglia. Vittime un padre e una madre. Decisivo il tempestivo intervento dei carabinieri

Figli violenti, genitori vittime delle pressanti e continue richieste di denaro accompagnate da minacce e aggressioni. Per questo motivo un 29enne e un 32enne sono stati arrestati in seguito alle segnalazioni delle vittime e al tempestivo intervento dei carabinieri.
T.V., pregiudicato classe '86 di Cerignola, è stato arrestato per tentata estorsione ai danni del proprio padre. L’uomo, continuamente vessato dal figlio con pressanti richieste di denaro, verosimilmente per acquistare dello stupefacente, la scorsa notte, quando il figlio ha impugnato un coltello minacciando di colpirlo se non gli avesse dato ciò che voleva, ha contattato immediatamente il 112. I militari intervenuti a bordo di una pattuglia, hanno bloccato il 32enne dopo un breve inseguimento a piedi. Ora, su disposizione del P.M. di turno, è stato rinchiuso nel carcere di Foggia.
Un altro caso di violenza domestica si è verificato a San Ferdinando di Puglia, dove i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato L.E., classe 89. Anche in questo caso, la madre dell’uomo, esasperata dalle continue richieste di denaro del figlio, che via via erano diventate sempre più violente, ha chiesto aiuto al 112. Intervenuti immediatamente, i carabinieri hanno sorpreso il 29enne proprio mentre aggrediva la madre, che ha riportato lesioni per tre giorni di prognosi. Ora si trova rinchiuso nel carcere di via delle Casermette con l’accusa di tentata estorsione, maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento