Gatto ucciso a bastonate, Tutolo contrario al sit-in degli animalisti. Sui social insulti e minacce al primo cittadino: "Imbecilli frustrati"

Il primo cittadino bersaglio di numerosi messaggi minatori, dopo aver espresso parere contrario nei confronti della manifestazione ideata da alcuni animalisti: "Sappiate che non fate paura a nessuno"

È ancora viva la polemica sul gatto ucciso a bastonate a Lucera. La decisione del sindaco Antonio Tutolo di non partecipare alla manifestazione organizzata in via 4 novembre (dove secondo alcuni volontari animalisti il gatto sarebbe stato colpito) da alcune associazioni di animalisti per non innescare odio e violenza, non è piaciuta ad alcuni, com'è evidente dai numerosi messaggi minatori di cui è stato bersaglio il primo cittadino sui social. 

"Ti faremo passare un bruttissimo Natale. Mi auguro che il mostro mangi il panettone al gusto veleno e tu anche, Sindaco. Comincia a tremarti la sedia sotto al sedere?". "Incendiate anche lui. Poche parole fate i fatti. Altrimenti mi organizzo io con i Calabresi. Qui in Calabria parliamo poco, facciamo i fatti". "Non importa se non parteciperai, verremo noi da te e vedi di farti trovare, balordo".

Duro il commento di Tutolo: "Mi hanno girato questi messaggi. Bene, questi non sono animalisti. Gli animalisti, quelli veri, amano gli esseri viventi. Ed ho rispetto per loro, come per tutti. Questi sono degli imbecilli frustrati che non hanno in comune con gli animali nulla. Nemmeno il quoziente intellettivo. Senza palle!!!! È evidente che gli animali sono più intelligenti. Sappiate che non fate paura a nessuno. E a voi auguro di vivere a lungo la vostra misera vita, è la punizione migliore. Imbecilli, questo siete". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento