Venerdì, 6 Agosto 2021
Cronaca La Spelonca / Via Padre Ardelio della Bella

Gattini abbandonati in una busta: il canile è pieno, li adotta un tenente della Municipale

Abbandonati in via Padre Ardelio della Bella e consegnati al comando della Municipale di Foggia, il tenente Francesco Chinni ha preferito portarli a casa evitando di farli morire di stenti

Immagine di repertorio

Erano chiusi in una busta e miagolavano di dolore i sei cuccioli di gatto ritrovati ieri sera in via Padre Ardelio della Bella e consegnati intorno alle 23 al comando di Polizia Municipale, negli uffici del tenente Francesco Chinni, in quel momento responsabile del servizio.

Visitati da un veterinario e incassata l’impossibilità della responsabile del canile comunale di ospitare gli animali nell’immediato, il tenente si è trovato ad un bivio: lasciare morir di stenti i gattini oppure prenderli momentaneamente in custodia e portarli con sé a casa, non prima però di aver compilato e firmato il verbale di adozione ma in qualità di libero cittadino, peraltro identificato, nonostante in quel momento si trovasse ancora in servizio. Cosa alquanto curiosa e paradossale, balzata subito ai nostri occhi, ma tant’è.

Messo da parte questo aspetto, il tenente della Municipale non ha voltato le spalle a quei gattini dolci, infreddoliti e affamati, ma dirigendosi a casa si è fermato a un bar per comprare del latte, nonostante le lancette segnassero le 00.30. Il dott. Chinni, ufficiosamente il tenente, si è caricato così sulle spalle la responsabilità di un problema che diversamente non sarebbe stato risolto. Sì, perché altrimenti i piccoli felini non avrebbero trovato sistemazione nel canile comunale, stracolmo.

E così, come già accaduto in altre circostanze, il Comando della Polizia Municipale è stato chiamato a risolvere l’ennesima emergenza. Cani e gatti, e talvolta anche pecore, spesso, prima di essere affidati o riconsegnati ai rispettivi padroni, fanno tappa in via Manfredi. “Ci troviamo in grossa difficoltà sotto questo aspetto, vale a dire cioè nell’impossibilità di poter garantire la vita a questi animali, poiché – essendo il canile quasi sempre pieno – siamo costretti a trovare qualcuno che li prenda in custodia. Questa volta c’ero io che li ho portati a casa, altrimenti?” afferma e conclude il tenente dal cuore d’oro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gattini abbandonati in una busta: il canile è pieno, li adotta un tenente della Municipale

FoggiaToday è in caricamento