Cronaca

"E' stata una esecuzione". Famiglia di gatti sterminata in villa comunale: "Denunceremo tutto"

Anna Rita Melfitani: "Non è la prima volta che accade. Per questo motivo, chiederemo al prefetto di Foggia, Raffaele Grassi, che vengano installate telecamere all'interno della villa comunale"

Una intera famiglia di gattini - mamma e due cuccioli - trovati senza vita, questa mattina, all'interno della villa comunale di Foggia. A fare la macabra scoperta, è stata la signora che li accudiva e portava loro acqua e cibo.

Al suo arrivo, per i gattini non c'era nulla da fare: erano già senza vita, forse avvelenati. Gli accertamenti dell'Asl veterinaria (che ha prelevato le carcasse) farà luce sulle cause della morte. "Sono allibita", ha commentato a FoggiaToday, Anna Rita Melfitani, presidentessa dell'associazione 'Guerrieri con la coda'.

"Vedere queste scene fa male, ma fa molto più male il fatto che dopo numerosissime telefonate nessuno delle forze dell'ordine è arrivata sul posto. Questo nonostante una legge - la 544 - che stabilisce che in caso di uccisione o maltrattamento di animali qualunque forza di polizia è tenuta ad intervenire".

"E' stata una vera e propria esecuzione. E non è la prima volta che si verifica tale nefandezza. Per questo motivo, provvederemo al più presto a sporgere denuncia e chiederemo al prefetto di Foggia, Raffaele Grassi, che vengano installate telecamere all'interno della villa comunale, dove è registrata una colonia felina e dove già in passato si sono verificati casi simili", conclude.

gattino ucciso villa comunale-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"E' stata una esecuzione". Famiglia di gatti sterminata in villa comunale: "Denunceremo tutto"

FoggiaToday è in caricamento