Cronaca Centro - Piazza Giordano / Via Luigi Zuppetta

Banda del buco ruba al 'Wedding Planner', ma l’obiettivo era la gioielleria adiacente

La banda del buco ha praticato un foro in un deposito alle spalle del negozio e un altro all'interno nel tentativo di entrare nella gioielleria adiacente. Rubati i pad e pc con dentro il lavoro di una vita

Alla giovanissima proprietaria non è parso vero ieri veder piazzato nella parete del suo negozio un foro gigantesco. Quando la Polizia l’ha contattata, intorno all’ora di pranzo, lo stupore ha ben presto lasciato il posto allo sconforto: ignoti, nella notte di sabato evidentemente, utilizzando un deposito che si trova alle spalle del negozio (e dunque, potendo agire indisturbati) hanno perforato la parete dell’esercizio commerciale, il “Wedding Planner” di Cristina C., in via Zuppetta.

Una volta dentro, hanno tentato di perforare un altro muro del locale, quello che dà sulla gioielleria adiacente ma, evidentemente, constatando che si tratta di un muro portante, hanno desistito (magari rimandando alla notte successiva il “grosso” del lavoro) e sono andati via portando comunque via con sé quelle poche cose che si possono trovare in un negozio di organizzazione matrimoni: un computer ed un ipad.

La circostanza della seconda tentata perforazione fa presumere che non fosse lei la destinataria del furto; piuttosto la gioielleria accanto. Un errore di “perforazione” dei ladri, dunque, o piuttosto il tentativo di utilizzare l’esercizio commerciale come “varco”. La qual cosa rende ancor più inaccettabile per la proprietaria la “violenza subita”. “Ho avviato questa attività a suon di sacrifici nel novembre scorso, neanche 5 mesi fa” si sfoga. Oltre al danno alla parete, c’è quello professionale: nel pc infatti era contenuto tutto il suo lavoro, gli imminenti matrimoni, la loro organizzazione, i dati dei futuri sposi, tutto ciò che ruota intorno ad un “wedding planner” insomma.

Ancor più in questo periodo primaverile, quando le nozze si moltiplicano. Cristina C. non aveva inteso installare sistemi di sicurezza: “chi avrebbe mai immaginato una cosa simile, in un negozio in cui, alla fine, di valore, non c’è nulla” continua la giovanissima proprietaria che ancora nella mattinata di ieri era ignara dell’accaduto. A contattarla la Polizia, evidentemente avvisata dal proprietario del deposito posteriore, anch’egli ritrovatosi con un bel foro piazzato nella parete.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banda del buco ruba al 'Wedding Planner', ma l’obiettivo era la gioielleria adiacente

FoggiaToday è in caricamento