Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Torremaggiore

Torremaggiore: tecnici dell’Acquedotto Pugliese scoprono furto di opere idrauliche

Blitz nell'ambito dell'operazione Archimede. Il furto di opere idrauliche sottraeva alla rete pubblica risorse in grado di approvvigionare un grosso centro abitato

Tecnici dell’Acquedotto Pugliese hanno scoperto un’ingente perdita nella rete nelle campagne di Torremaggiore causata dal furto di opere idrauliche, che sottraeva risorse in grado di approvvigionare un abitato delle dimensioni di San Nicandro Garganico.

Allertata dal telecontrollo, una squadra di operatori specializzati, nel corso di una perlustrazione in pieno campo sulla condotta integrativa del Fortore, ha scoperto una perdita causata dal furto di uno sfiato, che distraeva l’intera risorsa disponibile su quel tratto, 80 litri al secondo circa.

Solo il tempestivo intervento dei tecnici dell’Acquedotto ha impedito che l’intero sistema idrico potabile del Gargano andasse in depressione e scongiurato conseguenze negative sulla regolarità del servizio nella provincia dauna.

Prosegue, così il progetto “Archimede”, la campagna per la rilevazione e la rimozione delle situazioni di illegalità e prelievo abusivo anche domestico, su tutto il territorio servito.

Un’attività resa possibile grazie al telecontrollo, un sofisticato sistema di controllo in remoto dei flussi in rete attraverso oltre 3.500 sensori dislocati lungo il sistema di grande adduzione e alla introduzione di una flotta aziendale di officine mobili; automezzi furgonati dotati della più moderna attrezzatura ed alti standard di sicurezza,che consentono interventi immediati sulle reti e la ricerca puntuale di perdite e di prelievi abusivi.

Sempre nell'ambito dell'operazione Archimede il 25 luglio scorso era stato scoperto un allaccio abusivo a Vieste.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torremaggiore: tecnici dell’Acquedotto Pugliese scoprono furto di opere idrauliche

FoggiaToday è in caricamento