Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Manfredonia

Raid vandalico agli Ipogei Capparelli, è la sesta volta. Sbotta Riccardi: “Ora basta!”

Scatta la sesta denuncia. Il sito archeologico ha riaperto al pubblico da una settimana. Due notti fa l’ennesimo furto: rubate telecamere di videosorveglianza

E’ mortificato, ma un fiume in piena, il sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi, dopo aver appreso di un nuovo furto avvenuto negli Ipogei Capparelli. Questa volta sono state sottratte due telecamere di videosorveglianza.

“Manfredonia si sta riprendendo il suo passato, le sue preziose testimonianze, le sue vestigia ed i suoi tesori. E, invece, cosa succede a nemmeno una settimana dalla riapertura al pubblico degli Ipogei Capparelli? Vengo avvisato che, nello smontare l’apparecchio multimediale, è stato riscontrato il furto, avvenuto nottetempo, di due apparecchi di videosorveglianza. E’ la terza sottrazione di telecamere e la sesta denuncia, sottolineo ‘sesta’, che sporgiamo per furti o danneggiamenti. Non se ne può più. Basta!”.

“Condanno fermamente e biasimo l’atto vandalico, possiamo ritenerlo tale, perpetrato due notti fa - continua il primo cittadino - ai danni di una testimonianza storica di inestimabile valore: un’area che può diventare uno dei simboli della nostra città. Abbiamo profuso sforzi immani per stilare progetti, abbiamo reperito le risorse economiche necessarie in un periodo storico che non è propizio, abbiamo aperto al pubblico siti di cui quasi si ignorava l’esistenza o, almeno, l’affascinante bellezza”.

Continua il sindaco: “E’ la cultura a salvarci dal gelo dell’indifferenza ed è attraverso di essa che i singoli possono riunirsi e diventare una società, una civiltà evoluta. Ecco perché ritengo che gli atti vandalici, invece, siano sempre sintomo di inciviltà, ancor più se diretti contro quei monumenti o luoghi che rappresentano il patrimonio della nostra comunità. “In questa ultima circostanza è stato rinvenuto, per giunta, un utensile adoperato per sottrarre le telecamere”.

“La mia rabbia per questo ennesimo sfregio, ad opera di persone ignobili che feriscono e ledono l’immagine della città, è tale che invito tutti a ribellarsi contro chi non rispetta Manfredonia. Invito i concittadini a farsi primi ‘custodi’ delle nostre testimonianze storiche, vigilando, con amore e orgoglio per la propria città, affinché l’indifferenza non prevalga sullo sdegno. Siamo di fronte a un grave episodio – conclude il sindaco Angelo Riccardi – che l’intera comunità deve condannare senza tentennamenti con i fatti, prima ancora che con le parole”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raid vandalico agli Ipogei Capparelli, è la sesta volta. Sbotta Riccardi: “Ora basta!”

FoggiaToday è in caricamento