Cronaca Manfredonia

Mano lesta in spiaggia, ruba zaino ma bagnanti lanciano l'allarme: bloccato e arrestato

L’uomo è stato arrestato e l’intera refurtiva è stata recuperata. Grazie al pronto intervento dei carabinieri e al senso civico delle persone che hanno allertato le forze dell’ordine, la vittima ha potuto così riavere il maltolto

Lascia lo zaino incustodito sotto l’ombrellone. Ma il furto messo a segno nella spiaggia libera antistante il Castello Svevo di Manfredonia è finito male per un 56enne del posto, con svariati precedenti a carico, arrestato dai carabinieri nella flagranza del reato.

Il fatto è accaduto nel pomeriggio di ieri: i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Manfredonia hanno arrestato Leonardo Lauriola; l’uomo, approfittando della momentanea assenza di un bagnante, si era impossessato dello zaino lasciato incustodito sotto l’ombrellone, contenente telefono cellulare, vestiti ed effetti personali, per poi dileguarsi in tutta fretta.

Alcune delle altre persone presenti in spiaggia, però, hanno pensato bene di allertare, tramite il 112, la centrale operativa dei carabinieri, che ha tempestivamente inviato sul posto una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile. I militari, quindi - grazie anche alla collaborazione dei cittadini che avevano assistito alla scena e che hanno fornito loro una dettagliata descrizione del ladro - sono riusciti a rintracciare immediatamente il 56enne nei pressi di una fermata dell’autobus.

L’uomo è stato arrestato e l’intera refurtiva è stata recuperata. Grazie al pronto intervento dei carabinieri e al senso civico delle persone che hanno allertato le forze dell’ordine, la vittima, che ha poi sporto denuncia presso la locale caserma dell’Arma, ha potuto così riavere il maltolto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mano lesta in spiaggia, ruba zaino ma bagnanti lanciano l'allarme: bloccato e arrestato

FoggiaToday è in caricamento