'Spaccata' in via Arpi, 'Gin di Puglia' ancora nel mirino dei ladri: "Volevamo ripartire, ci hanno bloccato di nuovo"

E' il secondo colpo in 10 giorni. Immediato l'allarme lanciato alla polizia, che in queste ore sta effettuando il primo sopralluogo di furto

La spaccata in via Arpi

Risveglio amarissimo, per i titolari di 'Gin di Puglia' in via Arpi, a Foggia. L'attività - già duramente colpita da un furto di alcol e macchinari per complessivi 70mila euro - è finita nuovamente nel mirino dei malviventi.

Esattamente a 10 giorni di distanza dal primo colpo, un altro furto, questa volta con 'spaccata', è stato messo a segno nella notte e scoperto questa mattina all'apertura. Ignoti hanno distrutto la porta d'ingresso, portando via del denaro (circa 600 euro in contanti, documenti e autorizzazioni, ma l'ammontare del bottino verrà perfezionato in sede di denuncia). Immediato l'allarme lanciato alla polizia, che in queste ore sta effettuando il primo sopralluogo di furto.

Sconforto nei titolari dell'attività, etichetta fondata da tre giovani imprenditori foggiani col sogno di produrre gin con  olio extravergine di oliva. "Dopo il primo furto, avevamo deciso di investire subito in nuovi macchinari per poter ripartire con la produzione e assorbire il colpo", spiega a FoggiaToday Ettore Pacilli, direttore commerciale del progetto avviato meno di un anno fa insieme alla barlady Valentina Delli Carri e all'agronomo Pellegrino Riccio. 

L'episodio della scorsa notte, invece, mette loro nuovamente i bastoni tra le ruote. E impone uno stop forzato ai progetti - anche con aziende importanti aziende nazionali del settore - in cantiere, già messi in stand-by dal recente lockdown.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta, ormai, del quarto furto, messo a segno nelle ultime settimane in danno di enoteche e locali del centro storico. Prima della doppietta in danno di 'Gin di Puglia', infatti, è toccato a 'Sartoria del Gusto' e a 'Anime Brille'. Il sospetto è che possa trattarsi di 'furti mirati', messi a segno, verosimilmente, dalla stessa banda. Indagini in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento