Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Ladri spietati ripuliscono attività lasciando "solo le prese". Il titolare: "Qui non si può più vivere, danni per 10mila euro"

Furto nella sala slot del bar del distributore 'Energia Nuova' sulla circonvallazione di Foggia. L'amarezza del titolare: "Qui non si può più vivere"

Una doccia fredda, quella che talvolta, anzi troppo spesso, sorprende all'alba negozianti, commercianti e imprenditori di Foggia.

L'ultima vittima dei ladri, spietati e spregiudicati, di una malavita che tende a distruggere quello che i foggiani producono, tra mille sacrifici non solo economici, è il titolare del bar annesso al nuovo distributore 'Energia Nuova' sulla circonvallazione nei pressi della rotonda di via Napoli, riaperto appena l'estate scorsa: "Qui non si può più vivere" il commento tranchant del titolare. 

La scorsa notte i malviventi hanno fatto irruzione nella sala slot, ripulendo le macchinette e il dispositivo cambiamonete: "Mi hanno lasciato solo le prese", precisa amareggiato il proprietario. Il danno complessivo si aggira intorno ai 10mila euro, compresi quelli provocati alla porta sul retro e alla recinzione in ferro.

Sul caso indagano i carabinieri, intervenuti dopo l'allarme lanciato dal titolare all'apertura dell'esercizio commerciale, intorno alle 6.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri spietati ripuliscono attività lasciando "solo le prese". Il titolare: "Qui non si può più vivere, danni per 10mila euro"

FoggiaToday è in caricamento