menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Inseguiti e fermati al Candelaro: trasportavano 400 kg di rame e gli "attrezzi del mestiere"

I quattro, tutti foggiani, sono stati trovati in possesso di 400 kg di rame e di tutto il materiale - cesoie, scale e ramponi - per il furto di cavi elettrici.

Quattro persone – tutti uomini, tutti di Foggia – sono stati denunciati per ricettazione dagli agenti del Reparto Prevenzione Crimine di Bari. Nel bagagliaio delle loro auto, infatti, trasportavano oltre 400 kg di rame e gli “attrezzi del mestiere” necessari per tranciare i preziosi cavi delle linee elettriche e telefoniche.

E’ quanto scoperto alle 22 di ieri, in via Alfredo Petrucci, al quartiere Candelaro. Gli agenti, impegnati in una consueta attività di controllo del territorio, si sono insospettiti dalla presenza di due autovetture (due Fiat Panda) che procedevano insieme a forte velocità. Alla vista della polizia, gli uomini hanno spinto maggiormente il piede sull’acceleratore, aggirandosi pericolosamente tra le strade del popoloso quartiere, cercando di seminare gli agenti.

Un tentativo di fuga rivelatosi inutile: bloccati dalla polizia, i quattro sono stati trovati in possesso di 400 kg di rame e di tutto il materiale – cesoie, scale e ramponi – per il furto di cavi elettrici. Per il fatto, i quattro sono stati denunciati per ricettazione. Il rame e gli arnesi del mestiere, invece, sono stati sottoposti a sequestro. Sull’oro rosso sono in corso accertamenti per risalire alla sua provenienza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento