menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

'Predoni' dei santuari incastrati dalle telecamere. Furto a segno da San Pio e all'Incoronata: "Presa la targa"

Sono quasi certamente gli stessi, i 'predoni' - già arrestati dai carabinieri - che hanno razziato le offerte dei fedeli nei santuari di San Giovanni Rotondo e dell'Incoronata

Arrestati a San Giovanni Rotondo, nella chiesa di San Pio, ma avevano rubato anche all'Incoronata. Sono quasi certamente gli stessi, i 'predoni' che hanno razziato le offerte dei fedeli nei santuari di San Giovanni Rotondo e dell'Incoronata, a pochi chilometri da Foggia.

E' quanto dichiarato dal rettore del santuario dedicato alla Madonna Nera, don Ugo Rega, all'agenzia di stampa Dire. I due, uomo e donna, originari di Altamura, sono stati arrestati dai carabinieri dopo aver messo a segno un furto aggravato nella chiesa di San Pio. Ma prima di questo, potrebbero aver agito nel santuario dell'Incoronata. Il colpo, scoperto nel fine settimana, avrebbe fruttato circa 300-400 euro, banconote e monete che i fedeli avevano lasciato nelle cassette situate in chiesa.

Ad incastrare loro sarebbero state, anche in questo caso, le telecamere per la videosorveglianza. Grazie ai filmati recuperati, infatti, gli investigatori sarebbero riuciti a risalire al numero di targa dell'auto con la quale i due si sarebbero allontanati con il maltolto.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Proprietà e benefici delle fave

Attualità

O la si salva o la si uccide

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento