Ripulisce la spiaggia di Calarossa dai rifiuti e le rubano l'attrezzatura da kitesurf: scatta la gara di solidarietà per Aurora

Il racconto di Giovanna, mamma della giovane kiter-ambientalista: "In solo mezz'ora abbiamo visto svanire i frutti di tanti sacrifici e privazioni. Donate attraverso il link. Diamo uno schiaffo morale alla delinquenza"

Aurora

Insieme ad altri volontari sul Gargano, per ripulire dai rifiuti la spiaggia di Calarossa. L'esperienza, per la giovane Aurora, ha però un retrogusto amaro, difficile da mandare giù. Mentre la ragazza si impegnava per migliorare l'ambiente, ladri senza scrupoli le hanno rubato l'attrezzatura da kitesurf, la sua grande passione.

Nel giro di poche ore, la storia di Aurora ha fatto il giro del web facendo scattare la gara di solidarietà e una raccolta fondi online avviata da Giovanna, la mamma della giovane kiter-ambientalista. "Aurora è una ragazza che aveva un sogno: competere nelle gare di kitesurf e per questo si impegnava quotidianamente", racconta Giovanna. "Uno sport impegnativo, anche per le nostre tasche a dir la verità, ma io ho sempre creduto nel valore dei sogni e nella volontà di realizzarli così ho sempre spronato all'azione i miei figli".

"Aurora ha lavorato per un anno intero per poter comprare le sue attrezzature. Il mese scorso la sua prima vittoria, secondo posto nella gara regionale disputata in Calabria. Ieri, 1° giugno Aurora voleva raggiungere Vieste dove si stanno svolgendo le europee di surf, sport fratello del kitesurf. 
Tuttavia prima di rincorrere la sua passione Aurora si sentiva richiamata dal bisogno di dare il suo contributo per l'ambiente. Così, proprio nel corso di un evento organizzato per ripulire una delle più belle spiagge del Gargano, Calarossa, in solo mezz'ora Aurora si è vista privare di tutto ciò che di più caro aveva e per cui ha lavorato sodo per un anno".

Ovvero, i suoi kites, rubati in macchina. "In solo mezz'ora abbiamo visto svanire i frutti di tutti i sacrifici e privazioni fatti per qualcosa in cui tutti crediamo: il suo sogno", racconta amareggiata la donna. "Donate attraverso il link. Con questo annuncio voglio sensibilizzare tutti e dare uno schiaffo morale alla delinquenza, attraverso la solidarietà di tutti voi, premiando così una ragazza che merita aiutandola a continuare a sperare ed impegnarsi per il suo sogno". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta il suicidio, sospeso nel vuoto tra il balcone e l'asfalto perde i sensi: figlio, vicino, carabinieri e 115 gli salvano la vita

  • Attimi di tensione al Grandapulia, migranti minacciano di "bloccare il Natale": cariche della polizia e lanci di pietre

  • Inseguimento da film nel Foggiano: fuga a folle velocità tra la nebbia per 40 km, volanti speronate e sul finale lo schianto

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Incidente stradale sulla Statale 89: auto perde il controllo e finisce contro un muro, a bordo tre persone

  • Assalto armato a un portavalori: paura e fuga, ritrovata la Jeep dei banditi e una targa clonata intestata a un'auto del Foggiano

Torna su
FoggiaToday è in caricamento