Ripulisce la spiaggia di Calarossa dai rifiuti e le rubano l'attrezzatura da kitesurf: scatta la gara di solidarietà per Aurora

Il racconto di Giovanna, mamma della giovane kiter-ambientalista: "In solo mezz'ora abbiamo visto svanire i frutti di tanti sacrifici e privazioni. Donate attraverso il link. Diamo uno schiaffo morale alla delinquenza"

Aurora

Insieme ad altri volontari sul Gargano, per ripulire dai rifiuti la spiaggia di Calarossa. L'esperienza, per la giovane Aurora, ha però un retrogusto amaro, difficile da mandare giù. Mentre la ragazza si impegnava per migliorare l'ambiente, ladri senza scrupoli le hanno rubato l'attrezzatura da kitesurf, la sua grande passione.

Nel giro di poche ore, la storia di Aurora ha fatto il giro del web facendo scattare la gara di solidarietà e una raccolta fondi online avviata da Giovanna, la mamma della giovane kiter-ambientalista. "Aurora è una ragazza che aveva un sogno: competere nelle gare di kitesurf e per questo si impegnava quotidianamente", racconta Giovanna. "Uno sport impegnativo, anche per le nostre tasche a dir la verità, ma io ho sempre creduto nel valore dei sogni e nella volontà di realizzarli così ho sempre spronato all'azione i miei figli".

"Aurora ha lavorato per un anno intero per poter comprare le sue attrezzature. Il mese scorso la sua prima vittoria, secondo posto nella gara regionale disputata in Calabria. Ieri, 1° giugno Aurora voleva raggiungere Vieste dove si stanno svolgendo le europee di surf, sport fratello del kitesurf. 
Tuttavia prima di rincorrere la sua passione Aurora si sentiva richiamata dal bisogno di dare il suo contributo per l'ambiente. Così, proprio nel corso di un evento organizzato per ripulire una delle più belle spiagge del Gargano, Calarossa, in solo mezz'ora Aurora si è vista privare di tutto ciò che di più caro aveva e per cui ha lavorato sodo per un anno".

Ovvero, i suoi kites, rubati in macchina. "In solo mezz'ora abbiamo visto svanire i frutti di tutti i sacrifici e privazioni fatti per qualcosa in cui tutti crediamo: il suo sogno", racconta amareggiata la donna. "Donate attraverso il link. Con questo annuncio voglio sensibilizzare tutti e dare uno schiaffo morale alla delinquenza, attraverso la solidarietà di tutti voi, premiando così una ragazza che merita aiutandola a continuare a sperare ed impegnarsi per il suo sogno". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento