Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Stadio / Via Cesare Cantù

Fondazione anti usura "Buon Samaritano”: rubati soldi e documenti storici

Probabilmente i malviventi sapevano dell'esistenza di un forziere. Prelevata una cifra di 1000 euro, titoli di stato non esigibili e archivi con i nominativi delle persone che nel corso degli anni avevano chiesto aiuto

Furto alla fondazione anti usura “Buon Samaritano”. I ladri hanno fatto irruzione nei locali di via Cantù posti a piano terra e hanno scassinato la cassaforte con dentro circa 1000 euro e parte dell’archivio storico fatto di cd, cartelle e documenti che all’interno conterrebbero i nominativi di chi negli anni ha chiesto aiuto alla Fondazione.

I ladri avrebbero rubato anche dei titoli di stato che però non sono esigibili. Probabilmente i malviventi erano a conoscenza del fatto che dentro potesse esservi un forziere. Il furto alla Fondazione anti usura, che non eroga denaro ma sostiene moralmente le famiglie vittime degli usurai, arriva a poco più di un mese dal furto alla Caritas di via Campanile.

"Se già il furto nei locali della Caritas diocesana a Foggia, con relativa sottrazione di esigue somme da destinare ai poveri e agli ultimi della nostra comunità, aveva rappresentato un momento di infinita tristezza e di degrado morale ormai arrivato all'estremo, il ripetersi stavolta con l'irruzione nella sede della Fondazione Anti-usura ‘Buon Samaritano', lo scardinamento della cassaforte contenente l'archivio storico e altro materiale prezioso ben più della somma ricavata, lascia semplicemente senza parole". È l’amaro commento del consigliere regionale Giannicola De Leonardis.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondazione anti usura "Buon Samaritano”: rubati soldi e documenti storici

FoggiaToday è in caricamento