Riecco la "Banda dell'acetilene": esplode postamat di via Giardino, bottino ricco

E' accaduto la scorsa notte, a Castelluccio dei Sauri. I malviventi hanno fatto saltare in aria il postamat degli uffici postali della zona e sono poi fuggiti con circa 30mila euro. Quartiere sotto shock, indagano i carabinieri

Immagine di repertorio

Bottino ricco, quello del furto con esplosivo messo a segno la scorsa notte, poco prima della quattro, a Castelluccio dei Sauri. Preso di mira il postamat degli uffici postali di via Giardino: ad agire almeno quattro persone, tutte con volto travisato da passamontagna e giunti sul posto a bordo di un’auto scura.

Dai primi accertamenti risulta che i malviventi abbiano utilizzato un gas potentissimo come l'acetilene per far saltare in aria la cassa del postamat e assicurarsi il colpo. Gli stessi, infatti, hanno riempito di gas lo sportello automatico e poi hanno provocato l’esplosione che ha svegliato di soprassalto l’intero quartiere. Una volta recuperata la cassetta contenente il denaro gli stessi sono poi fuggiti facendo perdere le proprie tracce. Ad una prima stima, si tratterebbe di banconote segnate per un bottino di circa 30mila euro.

Sull’accaduto, sono in corso le indagini degli uomini dell’Arma dei carabinieri che stanno visionando i filmati delle telecamere del sistema di videosorveglianza delle attività commerciali presenti sulla possibile via di fuga dei malviventi. L’esplosione ha danneggiato la struttura degli uffici postali e gettato nel panico i residenti della zona. Non è la prima volta che si registra un episodio di questo genere: l’ultimo caso risale allo scorso mese di febbraio, ad Ascoli Satriano, quando gli “specialisti” dell’acetilene fecero saltare in aria il bancomat della filiale della Banca Popolare di Milano in via Santa Maria del Popolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento