Furti di cavi elettrici in Capitanata, danni irreparabili alle aziende

L'ultimo di una serie di furti è avvenuto nella notte tra Manfredonia e Zapponeta. E' stato preceduto da altri in agro di Troia e San Giovanni Rotondo. Coldiretti: "Per le famiglie aumenta la paura e lo sconforto"

Furto cavi

Proseguono i furti di cavi elettrici in Capitanata. L’ultimo – come denunciato dal presidente e dal direttore della Coldiretti di Foggia – è quello di questa notte avvenuto tra Manfredonia e Zapponeta.

E’ l’ennesimo attacco  senza scrupoli – precisa  il presidente Salcuni - che le nostre aziende agricole hanno subito  da  parte di vere  squadre di  criminali organizzati ormai a livello professionale. Ma la nostra forza di sopportazione ha un limite. A questo punto pretendiamo precisi impegni da parte delle Istituzioni”.

Il furto di questa notte è stato preceduto da altri in agro di Troia e di San Giovanni Rotondo. Sono pertanto centinaia le aziende agricole costrette a restare al buio per ore e ore. Una situazione che fa il palo con la crisi economica che sta vivendo il settore dell’agricoltura.

La situazione è diventata così drammatica che una nutrita delegazione di produttori agricoli si è presentata, accompagnata da dirigenti  della Coldiretti di Foggia , sotto i cancelli della Prefettura per rappresentare l’estremo disagio delle imprese agricole interessate. Tutte le attività colturali in atto sono rimaste infatti bloccate e rischia di saltare completamente la campagna pomodoro per la difficoltà di irrigare la coltura.

"I danni alle aziende zootecniche sono irreparabili e per le famiglie stabilmente residenti in campagna aumenta la paura e lo sconforto" prosegue Salcuni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell’incontro con il capo di gabinetto del Prefetto è stato chiesto l’urgente ripristino della corrente e ancora una volta il presidio del territorio con una maggiore presenza delle forze dell’ordine nonché la istituzione di un osservatorio permanente, con la presenza dell’Enel provinciale, per monitorare costantemente il fenomeno che non accenna a diminuire e diventa sempre più grave e preoccupante per l’intero comparto agricolo. Previsto per la giornata di domani un altro incontro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento