Cronaca Via Ugo Iarussi

Ladri a casa di agente penitenziario: il furto nelle palazzine della 'Legge Gozzini'

Il fatto è accaduto il giorno di Pasquetta, mentre in città si susseguiva la raffica di 'spaccate'. L'episodio in via Iarussi, dove vivono gli appartenenti delle forze dell'ordine: per i residenti è "sfida aperta alle Istituzioni"

Foggia ‘terra di nessuno’? Di certo, la micro-criminalità sta alzando il tiro, spadroneggia e si allarga a macchia d’olio fino a bussare (metaforicamente parlando) direttamente alle case degli appartenenti alle forze dell’ordine. Il giorno di Pasquetta, tra i numerosi furti con spaccata registrati in città, infatti, si è consumato anche un furto nell’abitazione di un appartenente alla polizia penitenziaria.

Un furto avvenuto in pieno giorno, in una abitazione al secondo piano di una delle due palazzine di via Iarussi destinate - è cosa risaputa - alle forze di polizia in virtù della ‘Legge Gozzini’. Secondo quanto ricostruito, i malviventi si sarebbero introdotti nell’abitazione - vuota per via delle vacanze pasquali, come il resto del palazzo - con delle chiavi adulterine ed hanno poi messo tutto a soqquadro: hanno rovistato nei cassetti e hanno aperto (pare con una fiamma ossidrica) la cassaforte, per un bottino non ancora quantificato. Si tratta solo dell’ultimo caso registrato in quella via, dove dall'inizio dell'anno si susseguono furti di auto, episodi di garage saccheggiati ed autovetture date alle fiamme. Per alcuni residenti della zona si tratta, come spiegano a FoggiaToday, di una “aperta sfida alle istituzioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri a casa di agente penitenziario: il furto nelle palazzine della 'Legge Gozzini'

FoggiaToday è in caricamento